Sono iniziati i lavori di messa in sicurezza e rimozione dell’amianto nel territorio di Ispica

3

Riprende la sua operatività, per l’anno 2015, il protocollo d’intesa sottoscritto nel mese di giugno del 2011 fra la allora Provincia Regionale di Ragusa e il Comune di Ispica, riguardante la rimozione e lo smaltimento di rifiuti contenenti cemento-amianto in matrice compatta, abbandonati in discariche abusive.

Così scrive il Comune di Ispica in un comunicato stampa:

Lo hanno personalmente constatato ieri il sindaco Piero Rustico e il vice sindaco con delega all’ambiente Cesare Pellegrino, durante un sopralluogo condotto in un sito a fianco della Stazione dei Carabinieri all’ingresso della città dove sono in corso i lavori bonifica dell’area da parte della ditta “Eco Solution srl” di Caltagirone, altamente specializzata nel settore dei servizi ecologici e ambientali.

Presenti al sopralluogo, oltre ai tecnici della prevenzione dello S.Pre.S.A.L. (Servizio Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro) dell’ASP 7 di Ragusa, anche il tecnico comunale Riccardo Puglisi e l’assistente ai lavori Salvatore Fede.

Già nei giorni scorsi il dirigente del settore Geologia e Tutela Ambientale della Provincia Regionale di Ragusa oggi denominata “Libero Consorzio Comunale” Salvatore Buonmestieri aveva comunicato al sindaco che in data 12 febbraio sarebbero appunto iniziati i lavori di messa in sicurezza e di rimozione dell’amianto nel territorio di Ispica, per i venti siti segnalati dal Capo Settore “Servizi alla Città” del Comune Salvatore Nigito.

“Il nostro Comune, grazie anche all’impegno del vice sindaco Pellegrino, è stato” ha affermato il sindaco Piero Rustico durante il sopralluogo: “uno dei protagonisti nell’azione che nel 2011 portò alla stipula del protocollo d’intesa con la Provincia Regionale. Con quel protocollo abbiamo aperto una indiscutibilmente bella pagina nel contrasto a tutte le forme di abbandono indiscriminato di rifiuti nel nostro territorio, specie se pericolosi come il cemento-amianto. Con il programma 2015 aggiungiamo così ancora un tassello nel mosaico di attenzioni che l’Amministrazione Comunale continua a prestare per l’igiene ambientale e per la tutela della salute dei cittadini”.

“Stiamo continuando una battaglia di civiltà” ha aggiunto il vice sindaco Cesare Pellegrino: “finalizzata soprattutto alla eliminazione di tutte le discariche abusive di materiali contenenti amianto, nella consapevolezza che questi producono un grave danno all’ambiente e costituiscono un serio pericolo per la salute pubblica oltre che un costo per l’intera collettività per gli enormi danni che comportano. È un impegno che con il sindaco Rustico portiamo avanti con convinzione e vorremmo che tutta la comunità cittadina fosse al nostro fianco per contrastare questo tristissimo fenomeno che mortifica il costante impegno dell’Amministrazione Comunale e il senso di civiltà della stragrande maggioranza degli ispicesi”.

Il piano di lavoro, debitamente approvato dalle competenti autorità sanitarie, prevede la delimitazione delle aree da bonificare con apposita segnaletica, la messa in sicurezza del materiale contenente amianto mediante idoneo trattamento, la rimozione dello strato superficiale del terreno da ogni residuo di materiale inquinato in tutti i casi in cui il materiale contenente amianto si presenti frantumato e l’aspirazione nei suoli compatti dell’area con aspiratore munito di filtri assoluti. I lavori di rimozione saranno effettuati fino al raggiungimento del limite, previsto in appalto, di Kg. 7.440.