Due giovani, a Modica e a Ispica, volevano farla finita. I Carabinieri li salvano

1

Così si legge nel comunicato della Compagnia Carabinieri di Modica:

Alle ore 20.30 circa, una pattuglia radiomobile della Compagnia Carabinieri di Modica, durante il servizio di controllo del territorio, è intervenuta sul ponte Gurrieri ove era stata segnalata la presenza di un giovane che passeggiava nervosamente forse con l’intento di suicidarsi.

I militari, giunti sul posto, rinvenivano un giovane 19enne ragusano, esanime all’interno della sua autovettura, e viste le sue difficoltà respiratorie riuscivano a rianimarlo riposizionandogli la lingua che verosimilmente per una grave crisi ansiosa, gli ostruiva le vie respiratorie. Poco dopo il giovane veniva trasportato, a mezzo ambulanza del 118, presso il Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore di Modica.

Nello stesso frangente, anche ad Ispica i Carabinieri del locale Comando Stazione intervenivano nell’abitazione di una 33enne, che aveva segnalato ad alcuni conoscenti di aver ingerito alcuni farmaci con il chiaro intento suicida.
I militari rinvenivano la giovane in stato di sonnolenza all’interno della sua abitazione e dopo averla rianimata ne richiedevano il trasporto a mezzo ambulanza presso il Pronto soccorso dell’Ospedale Maggiore di Modica.

Entrambi i giovani sono tuttora ricoverati ma, grazie all’intervento dei militari, non versano in pericolo di vita.