“Un capolavoro pianistico”: l’Akademia di Los Angeles incorona Giuseppina Torre

21

Ѐ una melodia che invita alla meditazione. Il capolavoro pianistico di Giuseppina Torre è il must di quest’anno”. Con questa motivazione l’Accademia Musicale di Los Angeles ha decretato l’ennesima vittoria, in suolo americano, della pianista e concertista vittoriese, oramai lanciatissima nel panorama musicale mondiale. Le splendide note del suo “Il silenzio delle stelle” hanno conquistato tutti ancora una volta e sono state definite “qualcosa di particolare rispetto a tutto quello che è stato già considerato”.

Giuseppina Torre ha trionfato nella categoria “Best Song Instrumental Classical”, molto gettonata da compositori e musicisti di tutto il mondo (il concorso, infatti, non pone confini geografici per la partecipazione) al punto che quando ha ricevuto la prima mail, nella quale le si diceva di essere entrata in nomination, non si era illusa più di tanto. “All’organizzazione del concorso erano arrivati tantissimi lavori da parte di un numero incredibile di partecipanti”, racconta: “e io ho mandato il mio brano, il mese scorso, solo perché conosco la serietà, la professionalità e il prestigio di questa Accademia. Sapere di essere entrata in nomination per me era davvero già tanto”.

Invece, questa settimana, quando sul sito dell’Accademia sono usciti i nomi dei vincitori delle varie categorie, è successo qualcosa di magico. “Non avevo il coraggio di cliccare sulla pagina – ricorda – e quando finalmente mi sono decisa ho chiuso gli occhi per la paura. Li ho aperti piano piano e quando ho visto che c’era proprio il mio nome è stata una gioia indescrivibile

A fine anno, pertanto, Giuseppina sarà a Los Angeles, in occasione del Live Akademia Awards, il concerto che l’Accademia organizza per portare sul palco i vincitori di tutte le categorie dell’Akademia Music Awards di ogni mese.

Una vittoria che non poteva arrivare in un momento migliore. Nei prossimi mesi, infatti, è prevista l’uscita del nuovo album “Giuseppina Torre project”, per l’etichetta Sony Classical e per lanciare il disco, e tutta la campagna promozionale che ne seguirà, ci saranno due importanti concerti. Poi, a settembre, suonerà all’Istituto Culturale di Giakarta e ad ottobre di nuovo a Los Angeles per altri due concerti.

Sempre più frenetica ed emozionante, dunque, la vita del talento vittoriese, perennemente con la valigia in mano per coniugare carriera e famiglia. Ma lei sorride. “Grazie al cielo posso contare sul supporto della mia famiglia, dei miei genitori e di mio marito. Certo, faccio i salti mortali e mi sento sempre sulle montagne russe a livello sia fisico che emozionale. Ma ne vale la pena!”

E anche il sindaco di Vittoria, Giuseppe Nicosia, si è voluto complimentare con la famosa pianista per quest’ultimo grande riconoscimento: “Giuseppina Torre” ha dichiarato il primo cittadino: “torna a inorgoglirci conquistando l’ennesimo prestigioso premio oltreoceano. Il suo talento e la sua professionalità continuano a mietere successi e contribuiscono a tenere alto il nome di Vittoria nel mondo”.