Dissesto dell’ex Provincia di Ragusa, i dipendenti a rischio stipendio

1
sitin_dipendenti_provincia_dissesto
Il sit in dei dipendenti dell'ex provincia per denunciarne il dissesto

Giovedì mattina tutti i dipendenti dell’ex Provincia di Ragusa hanno tenuto un sit-in di protesta davanti alla prefettura di Ragusa per denunciare lo stato di dissesto finanziario dell’Ente a seguito del prelievo forzoso del Governo in forza della legge di Stabilità 2015 e per la mancata definizione dell’iter legislativo in Sicilia che assegna funzioni e competenze ai nuovi Liberi consorzi comunali.

Una delegazione di lavoratori e i rappresentanti provinciali delle organizzazioni sindacali e delle Rsu è stata ricevuta dal prefetto Annunziato Vardè al quale sono stati rappresentati le emergenze della Provincia di Ragusa che è nell’impossibilità di chiudere il bilancio di previsione per un disavanzo di competenza di 8,4 milioni di euro e di non mantenere più i servizi essenziali come la manutenzione delle scuole, delle strade provinciali e l’assistenza igienico-sanitaria degli studenti disabili.

E’ stato chiesto al Prefetto di Ragusa un intervento forte nei confronti del Governo nazionale affinché riveda i parametri della legge di Stabilità a carico delle Province che al momento decretano il default di questi enti con l’impossibilità di poter assicurare la corresponsione degli stipendi ai dipendenti già dai prossimi mesi.