Allaccio abusivo al contatore Enel e hashish, arrestato un vittoriese

1

Un noto pluripregiudicato vittoriese di 43 anni, specializzato in furti, è stato arrestato dalla Polizia di Vittoria al termine di un controllo avviato per rinvenire della refurtiva portata dall’uomo a casa propria, poco prima.

Gli Agenti, nel corso della perquisizione locale, hanno rinvenuto, custodite in un pensile chiuso con lucchetto, 4 stecche di hashish del peso di quasi 4 grammi. Ma non solo. Durante le attente fasi della perquisizione i poliziotti hanno notato delle anomalie al contatore dell’Enel e, reputando possibile un allaccio abusivo, hanno richiesto l’intervento di una squadra di tecnici specializzati che, giunti sul posto, hanno eseguito tutte le verifiche necessarie, confermando i dubbi delle forze dell’ordine e accertando che era stato effettuato un allaccio diretto alla rete elettrica a monte del misuratore di corrente.

L’uomo, destinatario della misura di prevenzione del Questore di Ragusa dell’Avviso Orale, aveva danneggiato i cavi dell’Enel collegandoli alla rete elettrica domestica. Per l’uomo, in atto , sono così scattate le manette.

Condotto in Commissariato e dopo le formalità di rito, sentita l’Autorità Giudiziaria, è stato posto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione in attesa dell’udienza di convalida. Il contatore dell’energia elettrica e la sostanza stupefacente sono stati sequestrati. Quest’ultima sarà inviata presso il Laboratorio di Igiene Pubblica dell’ASP 7 di Ragusa per le analisi chimiche e fisiche.

Proseguono le indagini volte ad accertare eventuali responsabilità del soggetto arrestato in relazione al furto consumato nei pressi della sua abitazione.