Delegazione canadese in visita al “Pio La Torre”. Ed intanto i numeri crescono ancora

1

Ancora una delegazione straniera in visita nel territorio ibleo e all’aeroporto Pio La Torre.

Dopo quella russa, questa volta a Comiso è arrivata una delegazione di imprenditori canadesi, proprietari di tour operator e agenzie di viaggio nel nord America. All’incontro con Rosario Dibennardo, presidente della Soaco, la società di gestione dello scalo casmeneo, erano presenti anche i vertici del Distretto turistico degli Iblei. Al centro dei colloqui la possibilità di collegamenti charter dal Canada a Comiso nel 2016.

“Prosegue quindi l’attività di promozione del Sud Est siciliano della Soaco, che punta a espandere a larghissimo raggio l’appeal turistico dell’area” ha dichiarato Dibennardo “soprattutto in considerazione del fatto che la lunghezza della nostra pista rendo lo scalo perfetto per i voli intercontinentali e per i charter. Non possiamo non sfruttare la possibilità di fare atterrare e decollare aerei di grosse dimensioni, sui quali oggi puntano sempre più le compagnie e i tour operator di tutto il mondo”.

La delegazione canadese, al termine dei colloqui e delle visite, è apparsa davvero interessata a implementare la propria attività in questo piccolo lontano del pianeta che è la terra iblea.

Intanto, Assaeroporti ha reso noti i dati di traffico di tutti gli aeroporti italiani monitorati e relativi al mese di Maggio. L’associazione, com’è noto, non si occupa di Comiso, ma i numeri possono servire per un confronto con altri scali nazionali.

Eccone alcuni:

COMISO: 31372 PASSEGGERI, 185 MOVIMENTI

PERUGIA: 28554 PASSEGGERI, 651 MOVIMENTI
PARMA: 20076 PASSEGGERI, 683 MOVIMENTI
CUNEO: 9017 PASSEGGERI, 432 MOVIMENTI
BOLZANO: 4579 PASSEGGERI, 1218 MOVIMENTI
BRESCIA: 654 PASSEGGERI, 839 MOVIMENTI
GROSSETO: 459 PASSEGGERI, 184 MOVIMENTI
FOGGIA: 308 PASSEGGERI, 69 MOVIMENTI