La Passalacqua presenta i primi gioielli di mercato: ecco Consolini e Ngo Ndjock

2
consolini_e_ngondjock

Il PalaMinardi di Ragusa si conferma un palcoscenico privilegiato per il basket, quello femminile in particolare. Con la fine del mese di giugno si chiude una stagione sportiva ricca di eventi di rilevanza nazionale e internazionale.

Sabato sera doppio appuntamento per gli appassionati dello sport con la palla a spicchi. Da un lato la presentazione di due dei nuovi acquisti in casa Passalacqua spedizioni. La squadra vicecampione d’Italia riparte, in vista del campionato 2015-2016, da Chiara Consolini e Monique NgoNdjock. Dall’altra la conclusione del triangolare internazionale «Città di Ragusa», che in campo, dal 25 giugno, ha visto sfidarsi le selezioni Under 20 femminili diltalia, Germania e Grecia. 25 giugno che ha segnato anche la consegna dei premi «Nino Donia» 2015, conferiti dal Comitato regionale Fip a personalità che si sono distinte per signorilità e capacità nel mondo del basket.

Un evento impreziosito dalla presenza di Horacio Muratore, presidente Fiba World, a cui è stato consegnato il Premio Speciale 2015, e Pietro Basciano, presidente della Lnp e della Pallacanestro Trapani, che ha ritirato il Premio Dirigente 2015. Tornando a sabato sera, le Azzurre hanno superato per 52-42 le tedesche, lanciando buoni segnali, sia dal punto di vista caratteriale che per quanto riguarda la tenuta fìsica, in vista del Campionato Europeo di categoria in programma da giovedì 2 luglio in Spagna.

Tra il primo e il secondo tempo del match tra Italia e Germania, sul parquet hanno fatto il loro ingresso le due nuove Aquile, tra applausi, cori e una scritta di «benvenuto» sollevata dal pubblico della calorosa tribuna B. Atmosfera che ha sorpreso e commosso Consolini e NgoNdjock. Riservata e ponderata la prima, spumeggiante e spontanea la seconda, le cestiste hanno ricevuto le maglie con le quali la prossima stagione lotteranno per un unico risultato: il tricolore.

A presentarle il dirigente della Passalacqua, Salvatore Padua, e il coach Nino Molino: «Mi auguro che trovino a Ragusa tanto, sia da un punto di vista sportivo – ha esordito Padua – che umano». «Monique farà parte del pacchetto delle lunghe – ha sottolineato Molino – insieme con Nadalin e alle due statunitensi che annunceremo a contratti firmati. Chiara, la guardia titolare, sarà la giocatrice che, insieme con Gorini ed Erkic, farà parte del terzetto che dovrà scardinare le difese con il tiro da fuori e le penetrazioni, per permettere poi alle lunghe di avere più spazio».

Precise le motivazioni delle due neo biancoverdi: «Sono emozionata – ha dichiarato NgoNdjock – per questa nuova avventura, con una società ambiziosa che ringrazio perché chiunque vorrebbe venire a giocare qua e poi durante la finale scudetto ho sempre tifato biancoverde, perché Schio comincia un po’ a stufare. Le ambizioni sono quindi quelle di formare un bel gruppo, di lavorare tanto in allenamento, per centrare risultati importanti e magari, chissà, vincere lo scudetto». «Innanzitutto ringrazio Ragusa per l’accoglienza – ha aggiunto Chiara Consolini – sono molto contenta e non mi aspettavo, al primo giorno, tutto questo calore da parte del pubblico e dello staff societario. Io non vedo l’ora di iniziare. Superata la pausa estiva sarò pronta per dare il massimo e per fare il meglio possibile».

Fonte [La Siclia]