Ibla Grand Prize entra nel vivo con la serata a sostegno della missione in Madagascar

5

Il cuore dei ragusani torna a battere per la missione in Madagascar di padre Renato Dall’Acqua dei Carmelitani Scalzi. Ieri sera, a Villa Criscione, la serata di beneficenza promossa, come ogni anno, da “Ibla Grand Prize” e dall’associazione Progetto Madagascar per raccogliere fondi da destinare alle missioni del sacerdote di origine ragusana.

I numerosi concorrenti del premio internazionale “Ibla Grand Prize”, ideato dal maestro Salvatore Moltisanti, direttore artistico del concorso, sono stati selezionati dalla giuria internazionale presieduta dal maestro Marcello Abbado, e si sono esibiti affascinando il folto pubblico presente, pronto a tributare grandi applausi. Straordinario il talento dei concorrenti giunti a Ragusa Ibla da ogni parte del mondo con la speranza di un trampolino di lancio per la propria carriera artistica nei teatri più importanti delle capitali europee, americane ed asiatiche.

“Ogni anno gli artisti passano da Ragusa Ibla per poi girare il mondo” ha spiegato il maestro Abbado. “E’ una grande opportunità – ha poi proseguito – e a noi componenti della giuria spetta il compito, assolutamente non facile, di individuare il talento e di farlo vincere al termine di una sfida all’ultima nota”.

Mercoledì sera, in piazza Pola a Ibla, saranno annunciati i vincitori mentre domani sera, martedì 14 luglio, una prima selezione di premiati si svolgerà all’interno di un’altra attesa serata in programma a Villa Anna sulla Ispica-Pozzallo.

A Villa Criscione sono intervenuti anche le autorità locali come il prefetto Annunziato Vardè, l’assessore comunale alla Cultura, Stefania Campo e da Little Rock, il componente delle Sisters City International, mister Sherman Banks, tra l’altro componente della giuria. Il Comune di Ragusa, attraverso i fondi della legge speciale su Ibla, sostiene la manifestazione, come ricordato dall’assessore Campo che si è soffermata sulla valenza del concorso capace ogni anno di trasformare Ibla in cittadella della musica e quest’anno più del solito dato che sono stati previsti concerti non solo nelle piazze, ma anche negli atri di alcuni palazzi nobiliari trovando grande riscontro da parte dei turisti.

Mister Sherman Banks ha ricordato i concerti tenuti nei mesi scorsi dai vincitori della precedente edizione proprio nelle università e negli auditorium di Little Rock proseguendo così le iniziative culturali con la città gemellata con Ragusa.

Ieri sera, a sorpresa, è arrivato l’annuncio relativo al premio assegnato dal pubblico di New York che ha assistito a maggio alle esibizioni dei vincitori dello scorso anno. E’ il giovane pianista jazz sciclitano Giuseppe Blanco ad essere il vincitore del New York University Casa Zerilli Marimo’ Audience Award. Presente alla serata, Blanco ha suonato un’improvvisazione a quattro mani insieme ad un altro artista concorrente, dando ulteriore conferma del suo straordinario talento.