Caffè Letterario Moak: da Palermo a Milano ecco chi andrà in finale

5
caffè-letterario-moak-2015

La giuria di Mauro Covacich ha appena decretato i nomi dei finalisti che, su oltre trecento partecipanti, hanno avuto la meglio. Una finale che si tinge di rosa (quattro su cinque sono donne) e che porterà sul podio i tre racconti vincitori dell’ormai affermato premio nazionale rivolto ad appassionati di scrittura.

Ilenia Maria Calafiore, giovane palermitana (classe ’89) ha conquistato la giuria con il racconto  “Come nascono gli imperi”; accanto a lei un’altra donna siciliana (Piazza Armerina – En, ndr), Grazia Maria Natalia Lauria con “Il senso del caffè”. “Chicchi sotto la lingua” è invece il titolo dell’opera scritta da Gaia Gentili, 39 anni di Lodi. Roberto Gerace, studente e blogger di San’Agata di Militello, ha convinto il comitato di lettura prima, e la giuria dopo, con il racconto “Conforti Politici”. A chiudere la rosa dei cinque finalisti un’altra donna, Daniela Grandinetti, scrittrice calabrese, con l’opera “Elide e Arturo, caffè in fabbrica”.

Cinque nomination di giovani talenti che dovranno attendere ancora qualche settimana prima di conoscere la decisione della giuria di Covacich, composta anche per questa edizione, da nomi di forte richiamo nel panorama culturale italiano: gli scrittori Gianluca Morozzi e Guido ContiEnza Campino de Il Sole 24 Ore e la scrittrice Elena Stancanelli.
Saranno sempre  loro a decretare il vincitore della 5° edizione del Premio Belgiorno, il “Quadrato della Palma”. A consegnare il riconoscimento allo scrittore più giovane e talentuoso del concorso sarà Franco Ruta dell’Antica Dolceria Bonajuto, grande amico dello scrittore Franco Antonio Belgiorno, con cui soleva passeggiare e disquisire con i giovani di libri e di questioni culturali.
L’invito alla XIV Serata di Premiazione dei Concorsi Moak – aperto a tutti – è per sabato 10 ottobre, alle ore 19 nel centro direzionali Moak a Modica.

A condurre la serata sarà Paola Maugeri.