Addio all’Estate Mazzarelli, oggi il clou. Tutti con il naso all’insù per il festival dei fuochi

1

In una Marina di Ragusa vestita a festa, con le sue luci e le mille bancarelle che espongono il meglio dell’artigianato siciliano, sono andate in archivio, con un ottimo successo di pubblico, le prime due serate della XXVI edizione dell’Addio all’Estate Mazzarelli, che vola ora verso il momento clou.

Nel pomeriggio, dalle 16 alle 21, “Addio all’estate nel pallone”, al campetto dei Gesuiti, con il torneo di calcetto a 3 maschile e femminile organizzato dalla Scuola Calcio ASD Marina di Ragusa.

Questa sera, poi, la manifestazione, che porta la firma del Comitato Mazzarelli, vivrà il momento più atteso, con il concorso dei fuochi d’artificio, la sagra dei cavati e della salsiccia in piazza Duca degli Abruzzi e il concerto delle Twin, le violiniste chic, dei Fotoromanza, la cover band ufficiale di Gianna Nannini, e della Scacco Matto Band. E dopo aver ballato e cantato, tutti in spiaggia, al lungomare e al Porto Turistico per lo spettacolo di luci e fuoco che metteranno in scena le tre ditte in gara che si contenderanno il primo posto e i mille euro in palio.

Un momento che manca da qualche anno, quello del concorso dei fuochi d’artificio, e che adesso il comune di Ragusa vorrebbe istituzionalizzare e far conoscere a livello nazionale. Le tre ditte in gara, lo ricordiamo, sono la Zio Piro by Vaccaluzzo di Catania, la Fuochi SRL di Chiarenza di Belpasso e la Elia Fireworks di Giarratana.

Questa mattina intanto, al porto turistico, si è svolta l’esposizione cinofila amatoriale curata dall’ASDAN, che, nel pomeriggio, regalerà anche una bella esibizione di cani da soccorso.

Facendo un passo indietro, come detto, hanno riscosso un grande successo le prime due serate dedicate alla danza e alla musica. Giovedì si sono esibiti i ragazzi di 8 scuole di Ragusa e Santa Croce Camerina, con l’impeccabile direzione artistica del maestro Vladan Jovanovic. E ieri sera applausi a scena aperta per lo straordinario concerto del maestro Peppe Arezzo e della sua orchestra, che hanno inanellato una lunga lista di successi regalandoli al numeroso pubblico presente.

Domani l’ultima giornata. Di mattina passeggiata ecologica in bicicletta, nel pomeriggio sfilata di auto d’epoca e, alle 19, la presentazione del libro “Il male sulle scarpe” di Camillo Scoyni, giornalista e autore Rai. Sarà presente anche il giornalista de La Repubblica Emilio Orlando. Seguirà, alle 20, l’estrazione dei numeri vincenti della lotteria legata alla 4 giorni di festa, in palio ci sono un viaggio, un iPhone 6 e una mountain bike. Alle 21, gran finale con la commedia teatrale della compagnia gli “Amici di Matteo” di Scicli, che, sempre in Piazza Duca degli Abruzzi, porteranno “U contra”.

Fino a  domani, inoltre, continua la mostra “Vecchia Mazzarelli”, che, attraverso una serie di scatti, sta regalando, da giovedì, immagini inedite di una frazione immersa nella storia, con i suoi volti e i suoi luoghi senza tempo.