L’Oratorio salesiano di Ragusa presenta tutte le attività del nuovo anno

34
Un anno ricco di iniziative all'Oratorio salesiano

Un anno ricco di iniziative all'Oratorio salesiano

Mercoledì 21 ottobre alle 19, presso il Teatro Don Bosco, in occasione della presentazione del “Lab-Oratorio Teatrale” condotto da Salvo Paternò, verranno presentate tutte le altre attività che quest’anno l’Oratorio Centro Giovanile Salesiano offre per i ragazzi e adulti di tutta la città. Iniziative di tutti i tipi e per tutti i ‘gusti’.

Corsi di danza: hip-hop, zumba, Gag, balli di gruppo; Tornei di: calcio balilla e ping pong; calcio femminile; scuola di calcio con la PGS Orsa; mini basket col Centro Olimpia Domenico Savio; Volley dai 5 ai 12anni con C.S.A. Inc. Club-Ragusa e inoltre corso di chitarra.

E ancora corso di inglese per piccoli e grandi; recupero scolastico per bambini e ragazzi; il “Sabato Sale… siamo” per i bambini dai 7 agli 11 anni.

I gruppi di impegno per ogni età in particolare per tutti i ragazzi dai 12 anni in su per stare insieme facendo nuove amicizie e per condividere un cammino di crescita personale e spirituale.

Mercoledì sera sarà possibile chiedere informazioni e iscriversi alle varie iniziative.

Per Don Bosco – spiega don Edoardo Cutili, direttore dei Salesiani di Ragusa l’Oratorio Salesiano va concepito come una realtà con alcune caratteristiche essenziali:

• Un centro capace di offrire un’autentica  educazione umana, che sa cogliere i valori positivi presenti nella società in cui vivono i ragazzi e i giovani, per favorirne la loro assimilazione; una connotazione caratteristica dell’Oratorio è la promozione dell’ impiego del tempo libero in maniera educativa.

• Una presenza cristiana nel mondo giovane e nella società civile (opera di frontiera tra il religioso e il civile, tra il secolare e l’ecclesiale), capace di offrire risposte educative ed evangeliche significative alle sfide e alle urgenze più sentite.

Tutto questo richiede un cammino che risponda alle nuove situazioni attraverso una progettualità chiara portata avanti dall’intera comunità educativa: senza questo sforzo unitario la Pastorale Oratoriana resta priva di risultato”.