Modica, alla Giovanni XXIII si torna in classe

0
Ragusah24-scuola-giovanni XXIII

Ieri è toccato ai piccoli alunni del plesso A, lunedì prossimo toccherà anche a quelli del plesso B: alla Giovanni XXIII si torna in classe e la situazione a scuola comincia a ritornare alla normalità, dopo il crollo di parte degli intonaci dell’androne della scuola, ormai più di venti giorni fa.

Ieri mattina il sindaco ha firmato di suo pugno la revoca delle ordinanze n.12611/2016 e n. 12891/2016 con le quali, “a salvaguardia della pubblica incolumità e fino al ripristino delle condizioni di sicurezza”, veniva inibito l’ingresso degli studenti a scuola, e ha “ordinato al Dirigente Scolastico pro-tempore della scuola media Giovanni XXIII l’apertura del corpo A (Presidenza) del plesso scolastico di Via Fabrizio”, forte della nota prot. 16191 del 29 marzo, con la quale il tecnico responsabile del X Settore ha certificato “che le lavorazioni del corpo A (Presidenza), a seguito delle verifiche dell’intonaco dei soffitti, sono state ultimate” e “che le lavorazioni interne previste nel corpo B saranno concluse entro la data odierna e lo stesso, oggetto di pulizie straordinarie, sarà disponibile entro il prossimo 2 aprile”.

Restano invece inibite le attività nella palestra dell’istituto scolasticoin quanto la stessa sarà soggetta a verifiche nei giorni a seguire”. Finisce dunque il periodo di “esilio” forzato degli studenti presso l’Istituto tecnico commerciale Archimede, che ha ospitato temporaneamente le classi. Dopo il crollo – per fortuna senza conseguenze – e i primi sopralluoghi, anziché intervenire esclusivamente sul plesso B è stata presa la decisione di effettuare un intervento di manutenzione straordinaria su tutta la scuola, compreso il plesso A, procedendo alla rimozione di tutti gli intonaci – per una superficie totale di circa 2 mila metri quadri – e alla loro sostituzione.

Siamo soddisfatti – ha dichiarato il sindaco Ignazio Abbate dopo il sopralluogo – perché abbiamo sostanzialmente rispettato le tempistiche che avevamo annunciato, facendo sì che dopo Pasqua i ragazzi possano tornare a scuola nelle loro aule. Dopo questi interventi urgenti, programmeremo per l’estate il rifacimento di tutti i controsoffitti. Altri lavori verranno fatti in quel periodo anche in altre scuole, a cominciare dai plessi di Cincinnato e Piano Gesù”.

Da parte del sindaco è arrivato anche un ringraziamento all’Istituto Tecnico Archimede per l’ospitalità data agli studenti della Giovanni XXIII in questi giorni.

 

[Fonte La Sicilia]