E’ boom di visitatori a Donnafugata: attirati dalle mostre degli abiti d’epoca

11
Foto di Emanuele Sgarlata

Seimila visitatori in più dello scorso anno, e mancano ancora tre mesi e mezzo alla fine dell’anno. Da gennaio a metà settembre sono state 83.610 le persone che hanno varcato la soglia dell’antico maniero che fu degli Arezzo. Il boom di presenze al Castello di Donnafugata non è un fenomeno inspiegabile. Anzi, ha un “nome e cognome”: le mostre allestite con gli abiti appartenuti alla collezione Arezzo di Trifiletti acquistata dal Comune per 250 mila euro.

Un investimento risultato fruttuoso, perché migliora l’offerta culturale e turistica, e “convince” gli stessi ragusani a tornare, a ogni nuova mostra, a visitare il castello immerso nella campagna. Le presenze nel 2015 erano state 77.059, nei primi nove mesi di quest’anno, come detto, oltre 83 mila. I dati più sorprendenti riguardano l’ incremento delle presenze nei periodi di bassa stagione: 1.479 erano stati a gennaio 2015, 2.127 nello stesso mese di quest’anno.

La prima mostra dal titolo “800 moda: estetica, vanità e mutamento”, inaugurata a metà dicembre 2015, aveva già fatto registrare un’impennata evidente nel numero dei visitatori. Poi quella inaugurata più recentemente, su “Pizzi e Merletti: storie di vita privata” ha confermato e anzi aumentando il trend. Si parla di un incremento, la percentuale è del mese di luglio, del 35 per cento.

[Fonte Giornale di Sicilia]