Elezioni Scicli, il Pd sceglie Rita Trovato. Candidatura in rosa senza primarie

1

Il segretario provinciale del Pd ha deciso: il candidato a sindaco sostenuto dal Pd sarà Rita Trovato. Si è arrivati dunque, alla fine, all’esito che la senatrice del Pd Venerina Padua aveva provato a caldeggiare sin dal primo momento, astenendosi da qualunque commento sull’ipotesi delle primarie e sostenendo invece la necessità di riproporre a Scicli la coalizione di governo nazionale e regionale, guardando innanzitutto all’Udc di Orazio Ragusa, che appunto sostiene la candidatura Trovato.

Il problema è che a quest’esito si è arrivati saltando a piè pari quella procedura – le primarie – su cui pure i due circoli si erano messi, almeno formalmente, d’accordo, salvo poi il fatto che il primo non ha presentato alcuna candidatura e che il segretario provinciale Giovanni Denaro ha fortemente orientato, dilazione dopo dilazione, l’inevitabile conclusione di non consumare questo passaggio: la smentita di Denaro al segretario del secondo circolo Marco Causarano circa la candidatura di Mario Occhipinti la dice lunga sulla difficoltà di una reale composizione di tutte le anime, tanto più che Denaro stesso ha sempre sottolineato di voler guardare prima alla solidità della coalizione. Senz’altro anomalo è stato infine che l’annuncio sia arrivato prima dalla stessa Trovato e solo dopo più di 24 ore da parte del Pd, o per meglio dire di Denaro dato che sarà presumibile, a questo punto, una diversa presa di posizione del secondo circolo, che ha dal canto suo il solo vantaggio di aver seguito in modo impeccabile tutte le procedure di ordine formale e sostanziale.

“Dopo un proficuo e approfondito confronto programmatico – si legge nella nota di Denaro arrivata solo ieri sera – il Partito Democratico ha deciso di sostenere la candidatura a sindaco del Comune di Scicli di Rita Trovato aderendo ad una coalizione articolata e rappresentativa oltre che di un ben preciso progetto civico anche di partiti radicati che a tutti i livelli compongono la coalizione di governo sia regionale che nazionale. Ad esito del percorso interno preparatorio condotto dalla Federazione Provinciale il Partito aveva individuato nel senatore Mario Occhipinti la propria proposta per una candidatura a sindaco della città, proposta che, in linea con lo statuto, era stata correttamente avanzata e non aveva necessitato neppure del ricorso alle primarie in assenza di nominativi concorrenti. La scelta di compiere un passo indietro rispetto all’espressione della candidatura a sindaco in favore di Rita Trovato giunge al termine di un percorso condiviso con gli altri partiti e movimenti che compongono la coalizione e che sostengono un progetto programmatico di grande spessore articolato negli obiettivi e contenuti”.

[Fonte La Sicilia]