Biblioteca visitabile e altre due mostre: sabato tutti (gratis) a Donnafugata!

1
castello-di-donnafugata

Il Castello di Donnafugata è uno scrigno che conserva ancora tesori dimenticati. Dopo 16 anni riaprirà la porta della Biblioteca dei tre baroni, un ambiente ricco di storia ed elementi culturalmente interessanti che finalmente torneranno a respirare. Chiusa dal 1990, la biblioteca farà parte finalmente del percorso fruibile dai visitatori del sito di Donnafugata, la principale attrazione del territorio comunale.

IMG_9471Si tratta di un passo avanti nel percorso di valorizzazione del Castello avviato dall’amministrazione comunale, che annuncia per i primi mesi del 2017 l’apertura del Museo del Costume. La riapertura della biblioteca avverrà il 17 dicembre, nel corso di una giornata ricca di appuntamenti culturali uniti da un filo conduttore riconoscibile e creativamente fedele al tema della carta. Ad illustrare tutti i dettagli, stamane in conferenza stampa, il sindaco Federico Piccitto e l’archietto Nuccio Iacono. “Siamo orgogliosi dell’ulteriore tassello che aggiungiamo Castello – ha dichiarato il sindaco – con l’obiettivo di rendere sempre più attrattivo il sito che quest’anno sfiorerà i 100 mila visitatori, un incremento importante che gratifica gli sforzi e gli investimenti stanziati”. Il primo cittadino ha quindi ringraziato Iacono, definito “un collaboratore prezioso ed una miniera inesauribile di idee e contributi”.

“Mettiamo fine ad una delle peggiori bestemmie culturali – ha esordito Nuccio Iacono – ovvero una biblioteca risalente al 1800, ottusamente chiusa dal 1990 per la catalogazione dei 10 mila volumi contenuti. Uno spazio in più che arricchirà la visita del castello e che ci consentirà di tirare fuori, periodicamente, alcuni testi di pregio per allestire mini-esposizioni tematiche nell’antibiblioteca, attraverso sei teche”.

L’evento “Biblioteca svelata – a carte scoperte” del 17 dicembre prevede i saluti istituzionali a partire dalle 11:30 all’interno della Sala degli Stemmi. Contemporaneamente all’apertura della porta della biblioteca si inaugurerà la mostra “A carte scoperte”, a cura di Stefano Vaccaro. Tra i documenti esposti nell’antibiblioteca anche una poesia inedita di Mariannina Coffa.

Ed ancora, nella Sala degli Stemmi, si inaugurerà la mostra “Suggestioni di carta”, con 6 abiti di carta realizzati da Salvatore Cusimano, di cui uno verde appositamente per Donnafugata. Alle 14 è invece prevista la passeggiata esoterica nel Parco del Castello a cura di Nuccio Iacono con un concerto di archi nell’ex teatro. A partire dalle 16, presso la Sala degli Stemmi, sono previsti infine una serie di incontri (a numero chiuso, massimo 70 partecipanti per motivi di sicurezza) incentrati sulla letteratura dell’800 al  femminile. Per l’intera giornata di sabato  l’ingresso al Castello sarà gratuito; le mostre rimarranno allestite fino al periodo pasquale.