Com’è morto Giovanni Giannì? Sabato sarà eseguita l’autopsia

52

L’ispezione cadaverica non ha fornito elementi utili per chiarire le cause della morte di Giovanni Giannì, il 43enne trovato senza vita in un pozzo a pochi metri da casa sua.

L’uomo era uscito di casa domenica, e da allora non si avevano più sue notizie. La denuncia, però, è stata presentata alla Polizia martedì. 

Nel primo pomeriggio di ieri il ritrovamento del corpo in fondo al pozzo, in contrada Mazzara: ci sono voluti i vigili del fuoco del nucleo sommozzatori per tirarlo fuori.

Sarà il medico legale Giuseppe Iuvara a eseguire l’esame autoptico nell’obitorio dell’ospedale di Ibla, dove la salma è stata portata nella tarda serata di ieri.

Non ci sarebbero evidenti segni di violenza, ma al momento non viene tralasciata alcuna pista.