Officily: una bella occasione per lavorare in rete

2

Fare rete è importante, condividere ancora di più.

È l’idea forte emersa oggi nel corso del percorso denominato Officily che ha preso le mosse dall’azienda Il Giardino degli Aromi in contrada Salina a Scoglitti e si è concluso nell’azienda Gli Aromi di Enrico Russino a Scicli. Un percorso a due tempi. Da una parte presentate le tecniche di trasformazione degli oli essenziali, dall’altra la produzione di piante officinali. Importante l’intervento di Paolo Pironti che ha spiegato i diversificati utilizzi delle piante in base ai chemiotipi, ossia piante che pur appartenendo alla stessa specie, differiscono per i costituenti chimici. Presenti in questa giornata di approfondimento decine di imprenditori provenienti da tutta la Sicilia, interessati a intessere un rapporto all’interno del progetto Officily che, come rimarcato in più di un’occasione, parte dall’idea di lavorare in rete con la possibilità di condividere ancora di più e comunque poter prevalere nel contesto regionale e nazionale nelle produzioni a cui attribuire diversi utilizzi, dall’alimentare al fitoterapico.

Si tratta – ha spiegato Enrico Russino, patron dell’azienda Gli Aromidi un mondo in continua evoluzione che oggi traccia la strada di un percorso di grande interesse”. In quest’ottica Officily ha tutte le caratteristiche per diventare quel contenitore di idee da trasformare in progetti, avvalendosi di finanziamenti pubblici.

In tal senso è stato illuminante l’intervento del dott. Lorenzo Cunsolo dirigente dell’Ispettorato dell’Agricoltura di Ragusa che ha spiegato come: “La componente pubblica interviene in un simile progetto nell’ottica di una costituzione in rete tesa allo sviluppo di una realtà agricola diversificata. Poi seguendo la rete ci sono tutta una serie di strumenti, tra cui il GAL, con i relativi parametri normativi, che potrebbero risultare un valido sostegno”.

Ancora una volta – ha concluso Enrico Russino – abbiamo avuto modo di constatare l’entusiasmo e l’interesse di tantissime persone che hanno voglia di coltivare piante officinali in pieno campo per procedere alle estrazioni e contribuire a riempire di contenuti questo settore in assoluta espansione. Da questa domanda giunta da più parti, è stata costituita la sinergia tra Gli Aromi e Paolo Pironti con Il Giardino degli Aromi, tentando di fornire una serie di informazioni e consulenze declinando le varie fasi, dalle tecniche di trasformazione alle coltivazioni su campo”.

A questo punto si procederà con una serie di incontri informativi e operativi per cominciare a strutturale tecnicamente la rete da cui tutto prenderà le mosse.