Caso Lorys, a ‘Nero dietro la notizia’ le testimonianze dei professionisti che hanno seguito il caso

15

Il caso del piccolo Lorys Stival, ucciso il 29 novembre del 2014, è uno dei quei fatti di cronaca nera che ha creato sgomento, rabbia, tristezza nell’opinione pubblica. Sentimenti che ancora non si sono affievoliti.

Ad occuparsi di questo efferato delitto, nella puntata di ‘Nero dietro la notizia’che andrà in onda martedì 9 maggio a partire dalle 23 su Video Regione, sarà la giornalista Sonia Iacono.

Filmati, documenti, interviste per ripercorrere  la storia più cruenta degli ultimi anni nel nostro territorio e testimonianze di chi ha seguito il caso fin dal ritrovamento del corpicino del piccolo Lorys.

Verrà mandata in onda, per la prima volta, una lunga dichiarazione del Pm Marco Rota. Interverranno anche il medico legale Giuseppe Iuvara, il legale del nonno Andrea Stival, l’avvocato Francesco Biazzo e l’avvocato Daniele Scofani, legale di Davide Stival. Anche la dichiarazione del cacciatore Orazio Fidone, che aveva trovato il corpicino esamine, verrà riascoltata alla luce dei nuovi fatti. Infine, la testimonianza della giornalista Giada Docker che racconterà il caso, non solo dal punto di vista professionale, ma anche come donne e mamma che si è trovata a dover ‘spiegare’  un omicidio così cruento.

Vogliamo raccontare – ci spiega la giornalista Sonia Iacono – questo delitto con chi si è trovato immerso in questo barbaro caso e si è commosso ed è inorridito per tanta brutalità. Vogliamo narrare le emozioni, senza mai ledere la dignità delle persone coinvolte, ma sempre con la pacatezza e il garbo che contraddistingue il nostro programma. Per tal motivo abbiamo volutamente evitato di far intervenire la famiglia, che pensiamo abbia già sofferto abbastanza”.

Una nuova puntata dunque, di un programma che grazie alla professionalità di Sonia Iacono e di Gianni Lucifora, che cura riprese, montaggio e regia, sta diventando un appuntamento irrinunciabile del martedì sera.