Revocati domiciliari a Giuseppe Nicosia. Al Comune arriva la commissione

2

Sono stati revocati i domiciliari per l’ex sindaco di Vittoria Giuseppe Nicosia.

Per lui è stato disposto solo l’obbligo di firma.

Revocati i domiciliari anche per Venerando Lauretta.

Intanto, su delega del Ministero dell’Interno, il Prefetto di Ragusa, Maria Carmela Librizzi, ha disposto un accesso ispettivo antimafia presso il Comune di Vittoria al fine di compiere accertamenti ed approfondimenti mirati allo scopo di verificare se emergano forme di infiltrazione o di condizionamento di tipo mafioso o similare che determinano o abbiano determinato un’alterazione del procedimento di formazione della volontà degli organi elettivi ed amministrativi e che compromettano il buon andamento e l’imparzialità dell’Amministrazione Comunale.

L’accesso ispettivo verrà effettuato da una Commissione di indagine, appositamente istituita dal Prefetto Librizzi ed insediatasi in data odierna, dovrà essere perfezionata entro tre mesi, prorogabili di ulteriore tre qualora necessario.

La commissione è composta da: Prefetto Vicario, Concetta Caruso, dal viceprefetto Ferdinando Trombadore, dirigente dell’area Applicazione del sistema sanzionatorio amministrativo, Affari legali, Contenzioso e Rappresentanza in giudizio della Prefettura di Ragusa e Giorgio Terranova, primo dirigente della Polizia di Stato. Assieme a loro, il tenente colonnello dell’Arma dei Carabinieri, Giuseppe Marseglia, comandante del Nucleo operativo, il maggiore Carmelo Mirinnino della Dia, con il tenente colonnello Sergio Cerra comandante provinciale di polizia tributaria della Guardia di Finanza.