Paolo Santoro in campo per le Regionali. La novità dell’esperienza

5

Guardare al futuro senza dimenticare il passato. Soprattutto se si ha un passato che merita di essere ricordato e dal quale attingere esperienza necessaria per costruire un futuro migliore.

Tutto questo è riassunto nel claim “la novità dell’esperienza”, scelto da Paolo Santoro, candidato alle elezioni regionali del 5 Novembre nella lista #diventeràbellissima che fa capo al candidato governatore Nello Musumeci. Un movimento che parte dal basso, ascolta la gente e che ha bisogno di persone capaci con la loro esperienza di restituire alla Sicilia ciò che le è stato negato. E certamente Paolo Santoro può vantare una ventennale esperienza al servizio dei cittadini proponendo un modo concreto di fare politica. Concreto, rispetto a quello messo in atto, negli ultimi anni, dalla classe politica che ha governato la Sicilia e la concretezza sta proprio nell’esperienza, nella competenza, nella capacità di ascoltare la gente e ridare concretezza alle loro richieste.

La candidatura di Paolo Santoro alle prossime Regionali rappresenta una sfida per chi ha da sempre lavorato nel territorio, lontano da Palermo, dove si assumono le decisioni che condizionano la vita dei cittadini. E la sfida è propria quella di provare ad incidere su queste decisioni, dando la possibilità ai cittadini di non dover bussare per chiedere aiuto ma di poter aprire la porta dall’interno delle stanze del potere che diventeranno la loro casa.

“Sono stato scelto – afferma Paolo Santoro – da chi ha ritenuto di premiare la mia esperienza soprattutto nel mondo del sociale. Sono sempre stato accanto alla gente, ho ascoltato le loro esigenze e ho cercato di trovare soluzioni concrete per risolvere i loro problemi. Ed è per questo che ho accettato questa nuova sfida perché voglio continuare a proporre idee, azioni e progetti concreti. Il mio è un atto d’amore per la mia terra e per la mia gente”.

Paolo Santoro, 57 anni, è stato per oltre trent’anni funzionario direttivo dell’Ufficio Provinciale del Lavoro. Ha ricoperto il ruolo di consigliere comunale e assessore ad Ispica negli anni 90/94 e di consigliere provinciale e assessore alla provincia di Ragusa negli anni 2001/2007. Fondamentale il suo impegno nel sociale e nel volontariato che lo ha portato, grazie alle numerose iniziative progettuali messe in atto, ad essere punto di riferimento per la formazione umana e professionale di numerosi giovani. Oggi Paolo Santoro chiede il sostegno dei cittadini della provincia di Ragusa, per contribuire a rendere la Sicilia, che è già bella di suo, bellissima.