Da Scoglitti sindaco in America. Frank Caramagna: “Ho raggiunto il sogno americano”. VIDEO

17
Photo: Joshua Jongsma/NorthJersey.com

(Il video è tratto da www.northjersey.com)

Soddisfazione per averla spuntata dopo 50 anni di governo repubblicano, orgoglio per le proprie radici italiane e tanta ironia. Questo il mood della cerimonia svoltasi nel Municipio di Elmwood Park, tranquilla cittadina americana di 20 mila abitanti sita a 40 chilometri da New York, dove Francesco Caramagna – originario di Scoglitti, nel Ragusano, è stato eletto sindaco a seguito delle attesissime elezioni locali di novembre.

Qui nello stato americano del New Jersey dove vive dal 1961, tutti lo conoscono come Frank e dopo il giuramento e un breve discorso di insediamento, lo stimato professore non ha deluso le aspettative. Con la fine ironia che lo contraddistingue, ha subito indossato la fascia tricolore: questo per rimarcare le sue origini siciliane cui è orgogliosamente legato. Per questo, nel 2006, è stato insignito a Ragusa del Premio Ragusani nel Mondo. Padre di tre figli e nonno di sei nipoti, oggi Frank Caramagna è in pensione, dopo avere ricoperto  negli Stati Uniti importanti incarichi nel settore della formazione. Per tanti anni, inoltre, ha insegnato alla Elmwood Park High School ottenendo la stima dei suoi studenti.

Una cerimonia, quella svoltasi in municipio, che ha assunto anche i connotati di una vera e propria festa per il partito democratico che è riuscito a riprendersi il governo della città, appannaggio per 50 anni dei Repubblicani. Anche su questo fronte non è mancata l’ironia. “Sono stato di recente a  Washington, D.C – ha raccontato al pubblico intervenuto alla cerimonia di insediamento – e ho iniziato a sentirmi male. Il dottore mi ha detto: hai la Trump-itis!”. Risate e applausi.

Poi ancora. Stasera – ha proseguito Frank Caramagna – circondato dai suoi familiari abbiamo fatto la storia di Elmwood Park. Sono un immigrato siciliano… sento che stasera ho raggiunto il sogno americano”.