App e Wi fi gratis per tutti: Comiso accelera e diventa 3.0

36

Comiso diventa 3.0 e abbatte ogni barriera comunicativa con i cittadini. Dopo la creazione di un sito istituzionale moderno, completo e all’avanguardia, 4 anni fa, arriva adesso l’app “Comune di Comiso”, presentata questa mattina in conferenza stampa dal Sindaco Filippo Spataro, dalla responsabile della comunicazione istitituzionale del Comune, Laura Incremona, che l’ha ideata, e da Biagio Occhipinti di FreeCom, che l’ha materialmente creata. Un’app snella, veloce, da scaricare gratuitamente sul cellulare senza appesantirlo, e che permetterà all’amministrazione comunale di arrivare ad ogni cittadino, con una comunicazione efficiente, immediata e trasparente. All’app si affianca il progetto “Wi-FreeCom”, il wi fi gratuito che coprirà gran parte del territorio di Comiso e Pedalino.

Tutto questo era nel nostro programma – ha spiegato il Sindaco Spataro – ma non lo consideriamo certo un punto di arrivo, tutt’altro. Se dovessero arrivare delle proposte da parte degli utenti, saremo pronti ad accoglierle. L’app e il wi fi sono il giusto modo per mettersi in relazione diretta con i cittadini, che potranno ricevere messaggi attinenti la città e la nostra attività, ad esempio sapranno in tempo reale se ci sono arterie inibite al traffico o eventi da non perdere, oppure informazioni sul servizio di raccolta differenziata. Il wi fi coprirà le zone di Piazza Fonte Diana, della villa comunale, del parco dell’Ippari e di Piazza Gramsci a Pedalino, aree nelle quali abbiamo già provveduto ad installare dei cartelli che spiegano come fare per collegarsi. Grazie a FreeCom sono, inoltre, previste delle agevolazioni per i ragazzi, per le scuole e per le famiglie che vivono condizioni di disagio e che hanno necessità di installare a casa l’adsl. Fin dal primo momento questo Comune ha puntato sulla trasparenza, e questi nuovi servizi sono la riprova del fatto che vogliamo relazionarci e dialogare costantemente con i nostri cittadini, che meritano di essere informati su tutto quotidianamente”

Per arrivare all’app di oggi, il lavoro della dr.ssa Laura Incremona è iniziato circa un anno fa. Sono state condotte delle ricerche di mercato in tutta Italia, per capire quali fossero le proposte economiche e tecniche migliori. “Alla fine – dice Laura Incremona – siamo arrivati a quest’app, che è semplice e lineare, ci permette di linkare le sezioni del sito che ci interessa far conoscere, di mandare video, testi, e, a breve, anche le immagini. Abbiamo scelto l’essenziale per inviare efficacemente le informazioni ai cittadini, tutte le news rimarranno in memoria, tranne quelle temporanee. I tempi di realizzazione sono stati brevi. Ad ottobre abbiamo contattato Biagio e Luca Occhipinti di FreeCom, alla fine di novembre ci siamo messi all’opera, riuscendo anche a fare un piccolo miracolo perché l’app doveva essere scaricabile a partire da domani, invece, dopo averla testata bene, è attiva già da qualche ora”.

L’app “Comune di Comiso” è differente da quelle di altri Comuni (piccoli siti internet in doppia lingua e con tante sezioni) per due motivi. “Avevano costi insostenibili – continua Laura Incremona – e non erano quello che ci serviva. Noi abbiamo un sito internet nuovo ed eccellente (http://www.comune.comiso.rg.it), realizzato in house e in doppia lingua per i turisti, dove possiamo inserire tutti i contenuti che vogliamo e che, da oggi, possiamo veicolare proprio attraverso l’app”.

Non solo l’app permette di diffondere i contenuti del sito istituzionale, comprese le informazioni per i turisti e i numeri utili – aggiunge Biagio Occhipinti ma anche di interfacciarsi con un plug in di proprietà Freedom, in fase sperimentale, attraverso il quale il cittadino può chiedere informazioni semplicemente inserendo una parole chiave, e avere subito una risposta. Tutti servizi che, grazie alle agevolazioni, siamo in grado di offrire, a chi presenta determinati requisiti, con l’adsl a 10 euro al mese”.