Tragedia sfiorata ad Ispica, si lancia a folle velocità con l’auto nella piazza

35

Tragedia sfiorata ad Ispica e Carabinieri che hanno tratto in arresto in flagranza di reato Sorin Ionut Zoltan, 25 anni, rumeno residente a Rosolini, gravato da precedenti, per violenza e resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.

L’uomo si è lanciato a folle velocità su piazza Unità d’Italia, sabato sera, in un orario in cui il centro cittadino era gremito di giovani e ha anche abbattuto alcuni paletti metallici presenti ai lati della strada. I Carabinieri, allertati dalle chiamate delle persone terrorizzate, non hanno trovato il veicolo in piazza, ma lo hanno individuato poco dopo nelle vie limitrofe. Il giovane rumeno, vistosi bloccato, ha dapprima cercato di interrompere l’attività dei Carabinieri, poi ha sferrato un calcio ad un militare.

E’ stato, quindi, tratto in arresto, il militare se la caverà con alcuni giorni di prognosi. Al termine delle formalità il giovane è stato accompagnato agli arresti domiciliari e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria iblea per i successivi provvedimenti. La sua auto era senza assicurazione.