I cittadini segnalano strani movimenti, i Carabinieri arrestano due spacciatori

36

I Carabinieri di Modica hanno tratto in arresto in flagranza di reato due tunisini per cessione di stupefacenti. L’operazione dell’Arma è scattata nel pomeriggio, nelle vie limitrofe al centralissimo Corso Umberto, dove a seguito di numerose segnalazioni dei cittadini, è stato predisposto un servizio di controllo ed osservazione con numerosi militari.

Inizialmente è stata osservata una cessione di stecchette di hashish da parte di un tunisino nei confronti di un assuntore che è stato fermato; successivamente, mentre i militari andavano a casa dello spacciatore, è stato visto un altro assuntore uscire dall’abitazione con dell’hashish. Il blitz è scattato all’interno dell’abitazione dove sono stati trovati i due giovani tunisini intenti a contare i soldi derivanti dall’attività di spaccio.

L’operazione si concludeva con il sequestro dei due distinti involucri di stupefacente per circa 5 grammi di hashish, ed il sequestro di oltre 150 Euro. I militari hanno quindi proceduto all’arresto in flagranza di Neila Achref, 26 anni, da anni a Modica, e Mejiri Ferid, 21 anni, posti agli arresti domiciliari in attesa di giudizio a disposizione dell’Autorità Giudiziaria iblea.