‘Donne di mare’, per parlare d’immigrazione con uno sguardo di genere

16

Il 27 marzo prossimo, al President Park Hotel di Aci Castello, si svolgerà l’iniziativa dal titolo: “Donne di mare – Il lungo viaggio tra identità e contaminazioni nell’isola che c’è”. 

Un’iniziativa pubblica organizzata dal Coordinamento Nazionale Donne Fisac-Cgil e dalla Fisac-Cgil Sicilia, supportato dalla Fisac Cgil Nazionale, per porre l’attenzione sui fenomeni migratori, con uno sguardo di genere e non solo.

Una tavola di incontri per sottolineare la pari dignità di tutti i soggetti che nel Mediterraneo e in Europa sono chiamati a costruire una nuova cittadinanza.

Oltre ai rappresentanti delle Istituzioni, parteciperanno anche operatrici del mondo del Volontariato che si occupano di tratta di esseri umani, di accoglienza, di supporto medico e psicologico; insomma quelle persone che, fuori dal clamore dei media, caratterizzano con “il fare” la propria opera e agiscono sulla spinta del rispetto dell’altro, inteso e percepito non come pericolo ma come arricchimento della società tutta.

Dalle coste della Sicilia, primo approdo delle sorelle e dei fratelli vittime di guerre, fame e persecuzione, la Fisac-Cgil lancia un percorso di iniziative, progetti ed eventi come partner di una rete di soggetti, istituzionali e non, impegnati nella costruzione di una nuova cittadinanza e di un nuovo modo di essere comunità locale, nazionale ed Europea.