Col caldo i ‘muluna’ vanno a ruba. E in cinque finiscono al ‘fresco’

937

I Carabinieri della Stazione di Ispica nella serata di ieri hanno tratto in arresto cinque persone per furto aggravato nelle campagne della cittadina iblea. Nel corso dei servizi di controllo del territorio intensificati e coordinati dal Comando Provinciale di Ragusa, al fine di prevenire e contrastare il fenomeno dei delitti contro il patrimonio e tutelare la pubblica e privata proprietà, i militari dell’Arma hanno ricevuto la segnalazione da Contada Cavafilo, che indicava un ingente furto di angurie dalle serre deputate alla coltivazione di frutta e verdura.

Tutta la Stazione dei Carabinieri interveniva in forze al fine di bloccare i diversi malviventi segnalati. Giunti sul posto trovavano 5 persone intente a caricare diversi quintali di angurie su due autovetture senza il consenso del proprietario del fondo e titolare di una ditta impegnata nella coltivazione di frutta ed ortaggi. Al momento dell’arrivo delle pattuglie i ladri avevano già portato via circa 700 chili di frutta per un valore di circa 500 euro. I 5 malfattori di origine catanese sono stati bloccati e la refurtiva interamente recuperata e riconsegnata all’avente diritto.

I cinque sono ai domiciliari.