Giovane detenuto crea il ‘caos’ e poi appicca incendio in cella

1188
racconti dal carcere
immagine di repertorio

A denunciare l’accaduto la Cisl. Protagonista un giovane extracomunitario con problemi psichici.

Prima avrebbe tentato di aggredire un infermiere. Ma per fortuna è stato bloccato dalla Polizia penitenziaria. Poi si è inferto dei colpi sul corpo con una lametta.

Trasferito in una stanza singola, ha poi appiccato un incendio che gli agenti sono riusciti a domare con l’idrante prima dell’arrivo dei Vigili del fuoco.

L’episodio è avvenuto ieri sera al carcere di contrada Pendente, a Ragusa. 

La Cisl ha dichiarato lo Stato di agitazione “attinenti all’inadeguatezza dell’organico complessivo di Polizia penitenziaria” all’interno del carcere.