“La mia anima negli Iblei” il nuovo progetto di Alessandra Bramante

299
Foto di Leandra Russo

L’artista ragusana Alessandra Bramante presenterà il 19 ottobre alle ore 19:00, all’Auditorium San Vincenzo Ferreri di Ragusa Ibla, il suo nuovo progetto “La mia anima negli Iblei”, una mostra che vuole essere un omaggio alla sua città e all’arte barocca.

Colori, forme, curve si snodano sinuose e proiettano sulla tela il legame della pittrice siciliana con la sua terra. «Questo progetto è lo specchio dei miei ricordi. – racconta la Bramante – È intriso di quella nostalgia che ho provato per Ragusa nei trent’anni che ho vissuto a Roma. È la gioia del ritorno a casa, del ritrovarsi cambiati dal tempo, del riscoprirsi ancora bambini».

Uno sguardo sul barocco, sui luoghi che hanno alimentato, da sempre, il suo estro creativo, un racconto introspettivo alla ricerca di un’altra verità compiuto, secondo la critica del poeta e curatore Antonio Arévalo: “attraverso strati di colore dipinti che si intrecciano e sovrappongono quasi a formare griglie cromatiche, velature che donano una luce nuova alle sagome, riempiendole di nuove suggestioni”. Una pittura materica, vivida, che racchiude il suo personale universo espressivo. «La pittura – ci spiega l’artista – è il linguaggio più immediato e sincero che conosco per trasmettere emozioni, sentimenti, pensieri e sensazioni».

Potrete scoprire “La mia anima negli Iblei” di Alessandra Bramante durante il vernissage in programma il 19 ottobre alle ore 19:00. Un’occasione per dialogare con la pittrice e degustare i finger food dello chef 1 Stella Michelin Claudio Ruta, sorseggiando i vini proposti dall’azienda agricola Vini Mortilla.

La mostra sarà fruibile fino a domenica 28 ottobre, tutti i giorni dalle 10:30 alle 13:00 e dalle 17:00 alle 22:00. L’ingresso è gratuito.