Vittoria, trentenne si denuda e aggredisce alcuni agenti. Arrestato

489
Immagine di repertorio

Nel tardo pomeriggio di venerdì 7 dicembre due volanti del locale Commissariato di P.S. si sono recate nell’isola pedonale di via Cavour, nel tratto compreso tra la via Milano e la via Firenze, dove un equipaggio della locale Polizia Municipale in servizio proprio in quella zona, nota per essere luogo di ritrovo di persone dedite allo spaccio ed al consumo di sostanze stupefacenti ed alcoliche, era stata oggetto di aggressione da parte di un uomo.

Giunti sul posto, gli equipaggi della Polizia di Stato, notavano immediatamente il soggetto che, alla vista degli agenti, in evidente stato alterato e minaccioso, si denudava il torso togliendosi nervosamente gli indumenti e lanciandoli a terra mentre, con i pugni chiusi rivolti nei confronti degli operatori, si avvicinava a loro minacciandoli e oltraggiandoli, alla presenza di una ressa di persone che in quell’orario popolano la via Cavour. Il soggetto, di corporatura robusta ed alto m. 1,80, così facendo passava dalle parole ai fatti scagliandosi improvvisamente contro gli agenti colpendoli con calci e pugni.

Grazie alla professionalità degli agenti, l’uomo è stato bloccato ed ammanettato, quindi sottoposto a perquisizione personale che dava esito negativo. Con non poche difficoltà è stato fatto salire a bordo dell’auto di servizio per essere condotto presso il Commissariato di P.S. di Vittoria, dove ulteriori accertamenti permettevano di identificare l’uomo, un  italiano di 30 anni, e verificare che a carico dello stesso gravano diversi precedenti penali e segnalazioni di polizia per reati contro il patrimonio e contro la persona, nonché lo stesso risultava sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora presso il Comune di residenza con obbligo di firma.

Alla luce dei fatti riportati, l’uomo veniva arrestato per i reati di violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale e condotto in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.