Fabio Racalbuto sul podio al Ludus Maximus. E ora le gare internazionali

280

Trentasei anni tra un paio di settimane, con una grande passione che lo accompagna da ventidue anni: il bodybuilding. E il duro lavoro e i sacrifici quotidiani lo ripagano con importanti successi. L’atleta ragusano Fabio Racalbuto ha ottenuto un ottimo piazzamento alla recente kermesse romana Ludus Maximus, che si è disputata il 9 dicembre scorso. Fabio ha ottenuto un meritatissimo terzo posto, in una delle gare più importanti e prestigiose in Italia.

Un terzo posto nel podio che vale la qualificazione ai prossimi mondiali, europei e giochi del mediterraneo 2019. Passione iniziata ventidue anni fa, come detto, con una sfilza di traguardi ottenuti.

“Pratico questo sport con passione, costanza e sacrificio – spiega Fabio – Ho ripreso a gareggiare dal 2016, nella categoria Classic Bodybuilding fino a 175 cm. Dopo circa 12 anni di fermo mi sono iscritto nella federazione Ifbb, la più importante federazione a livello mondiale partecipando al Seccarecci Classic che concede la qualifica per il Mr. Olympia amateur a San Marino 2016. Una qualifica ottenuta con un bel quarto posto che si traduce in un accesso nella Nazionale Italiana Ifbb”. Fabio aggiunge: “Con tale risultato sono il primo ragusano ad aver accesso alla Nazionale e ad aver partecipato a un Mr.Olympia amateur per quanto riguarda la mia categoria ottenendo un bel quinto posto a prima esperienza. Nel mese di maggio 2017 ho rappresentato l’Italia agli Europei Ifbb a Santa Susanna, a luglio 2017 ho partecipato per la prima volta ai campionati italiani Ifbb piazzandomi al quarto posto qualificandomi all’ Arnold Classic 2017 a Barcellona, in Spagna. Si tratta di una delle gare più importanti al mondo di cui detengo sempre il primato per partecipazione come ragusano, piazzandomi sedicesimo su 48 atleti provenienti da tutto il mondo”.

L’anno 2018 è stato molto intenso a livello agonistico, con la partecipazione a molte gare sia a livello internazionale che nazionale “riuscendo sempre a piazzarmi tra i top six migliori atleti in Italia. Tra questi appuntamenti ci sono sicuramente il Campionato Italiano Ifbb, la Notte dei Campioni, Tsunami Cup”. E per concludere la grandissima soddisfazione del 9 dicembre a Roma.

“Tutto il percorso agonistico dal 2016 ad oggi – dice Fabio – è stato ottenuto facendo leva solo sulla mia volontà e il mio sacrificio: sono un autodidatta. Ho studiato l’alimentazione gestendo carboidrati, grassi e proteine in base al mio fabbisogno. Ho utilizzato varie tecniche di allenamento applicandole su di me”.

Fabio si concede anche una ‘nota’ personale: Ringrazio la mia compagna che mi segue in tutto, dalla preparazione dei miei innumerevoli pasti ai miei sbalzi di umore e alle gare supportandomi in tutto e per tutto sia psicologicamente che fisicamente. Ringrazio, inoltre, Francesco Corbino, il proprietario della palestra Gold Gym Comiso in cui mi alleno da un anno. È nata una forte amicizia e una sorta di collaborazione: mi ha dato utili consigli sulla preparazione. Una bella amicizia anche con la moglie, Elene Corallo, titolare del negozio di Integratori Top Energy: ha creduto in me come atleta facendomi da sponsor da circa un anno e supportandomi con gli integratori alimentari e seguendomi anche nelle gare”.

E conclude: “Ora mi merito solo relax, sospendendo per un po’ la dieta. Rallento degli allenamenti, per poi programmare con calma le prossime tappe del 2019”.