Il presepe in miniatura. Domani l’inaugurazione della mostra a Chiaramonte

104

Entra nel vivo a Chiaramonte Gulfi l’appuntamento con il concorso “Il presepe in miniatura nella città dei musei”.

In rilievo la suggestione della tradizione grazie all’associazione L’Arco che, con il sostegno dell’amministrazione comunale, si è occupata di organizzare e promuovere la kermesse che si caratterizza per la realizzazione di un manufatto destinato a rappresentare la realtà presepiale, interpretata attraverso una forma d’arte a scelta, incluse quelle moderne ed astratte, con ogni tipo di tecnica e materiale a patto che sia preservato il contenuto religioso.

Domani, domenica 16 dicembre, alle 11, in piazza Duomo, nel museo di Arte sacra, è in programma la cerimonia d’inaugurazione. Sarà l’occasione per ammirare i presepi in concorso: quelli in miniatura ma anche quelli di dimensione regolare, che saranno esposti, oltre che nel suddetto museo, anche in un altro locale di piazza Duomo, al civico 31, e a palazzo Montesano.

I visitatori interessati ad ammirare queste speciali realizzazioni artistiche potranno acquistare l’apposita “carta” ad appena un euro e accedere nelle tre aree in cui sono esposti i presepi. Per quanto riguarda la quinta edizione del concorso riservato ai presepi in miniatura, a respiro provinciale, si sta facendo il possibile per far sì che gli stessi possano essere esposti nella maniera più interessante possibile così da favorire l’attenzione dei visitatori. A palazzo Montesano è in fase di allestimento anche un artistico presepe che sarà parimenti inaugurato domani. Accanto a ciò da sottolineare che procede il concorso comunale, arrivato alla settima edizione, la cui partecipazione è rivolta a comunità religiose e privati che espongono i presepi al pubblico nel territorio di Chiaramonte Gulfi. Anche per quanto riguarda la categoria dei privati, i cosiddetti presepi in famiglia, l’edizione che si celebra è la settima. E pure in questo caso partecipano quanti operano sul territorio cittadino.

L’associazione L’Arco, però, non si è fermata. Perché sta realizzando nel quartiere storico di Chiaramonte, lungo la scalinata che conduce a San Giovanni, un presepe con le sagome a grandezza naturale che è destinato ad attirare ulteriormente l’attenzione dei visitatori.