Generazione Zero: ottimo il 2018. Ora si guarda ai nuovi progetti

230

Venerdì 29 dicembre 2018 si è tenuta a Ragusa, presso i locali della Confraternita dei gesuiti, la seconda assemblea nazionale di Generazione Zero, che ha visto la partecipazione di più di venti tra soci dell’associazione e ragazzi interessati all’evento.

Tra i temi trattati il resoconto dei progetti conclusi nel 2018 e il rilancio di nuove attività da affrontare nel corso del 2019. Ad aprire i lavori il presidente di Generazione Zero Giulio Pitroso con un intervento legato all’attualità politica italiana e all’importanza del lavoro associativo. A seguire gli interventi di Youssef Hassan Holgado, in collegamento da Roma, direttore editoriale del quotidiano Generazione Zero, Giuseppe Cugnata, segretario dell’associazione e responsabile della commissione progettazione, Attilio Occhipinti, vicepresidente di Generazione Zero e responsabile della comunicazione e Simone Lo Presti, tesoriere dell’associazione e responsabile della commissione Attività, Eventi e Formazione. A chiudere la serata i gruppi di lavoro coordinati dai responsabili delle commissioni.

 

Il bilancio del 2018

Nel corso del 2018 l’associazione Generazione Zero ha portato avanti il progetto Agitarsi, Organizzarsi, Studiare! (AOS), realizzato grazie al bando Forza+, sostenuto e finanziato dai parlamentari di Sinistra Italiana. Il progetto, che si è svolto da marzo a settembre 2018, ha toccato i temi dell’educazione alla legalità e dell’antimafia sociale e ha visto la partecipazione dei ragazzi del liceo classico Umberto I di Ragusa, i quali sono oggi soci dell’associazione. Molto positivi anche i risultati ottenuti dal quotidiano Generazione Zero che ha fatto registrare nell’ultimo periodo un ottimo afflusso di utenti. Meritano poi una particolare menzione, tra gli altri, l’intervista al presidente della commissione antimafia dell’ARS Claudio Fava e quella al vignettista del manifesto Mauro Biani.

 

Le parole di Giulio Pitroso, presidente di Generazione Zero al termine dell’evento: “La nostra organizzazione ha ottenuto degli ottimi risultati, sia con il progetto AOS che con le attività e gli eventi in cui siamo stati coinvolti e di cui siamo stati promotori. Ci sentiamo di poter rappresentare un punto di riferimento alternativo al ‘chiacchierificio’ di una politica che è solo far carriera e uno spazio di formazione e cittadinanza attiva che offre opportunità in diversi scenari”.

 

Generazione Zero è una realtà associativa nata nel 2012 a Ragusa, radicata profondamente nel territorio per le numerose iniziative sociali e antimafia, promuovendo l’aggregazione dal basso, la lotta alla criminalità e il riscatto delle periferie. La diffusione delle sedi dell’associazione avvenuta in diverse parti d’Italia ha permesso alle iniziative di Generazione Zero di avere un respiro più ampio e portare avanti istanze di questo tipo anche fuori dalla provincia iblea.