Violentava la compagna e la figlia di lei: arrestato nigeriano

1262

Avrebbe picchiato e costretto ad avere rapporti sessuali la sua compagna per almeno nove mesi e violentato per almeno due volte la figlia 12enne della donna. È la pesante accusa contestata a un nigeriano che è stato arrestato in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dal gip su richiesta della Procura.

Le indagini erano state avviate dalle forze dell’ordine dopo la chiamata della donna perché il suo compagno la picchiava ed era ferita. La vittima ha raccontato delle violenze subite quando lui era ubriaco e la pretesa di avere rapporti sessuali con lei anche davanti ai suoi due figli minorenni.

Ma la donna si rifiutava e per questo l’uomo l’avrebbe picchiata e l’avrebbe costretta ad avere rapporti sessuali davanti ai bimbi. la donna ha raccontato che il suo nuovo compagno spesso tornava a casa ubriaco e la picchiava senza un motivo particolare.

In questo contesto di sfogo la figlia 12enne della donna ha raccontato che anche lei era stata violentata per almeno due volte dal compagno della madre. La ragazzina ha trovato il coraggio di parlare dopo che lo aveva fatto sua madre.

La donna e i suoi figli sono sotto protezione, mentre l’uomo è ora in carcere.