I volontari ripuliscono la spiaggia di Branco Piccolo

226

Nuova spiaggia per l’edizione 2019 di Spiagge e Fondali Puliti di Legambiente. Decine di volontari di Legambiente Ragusa, Fare Verde Vittoria, UISP e Rinascita Verde hanno ripulito domenica 9 giugno  la spiaggia di Branco Piccolo nel comune di Ragusa. Una spiaggia poco conosciuta dai Ragusani e poco curata, assediata da decine di case abusive insanabili il cui abbattimento si aspetta da anni e da impianti serricoli che smaltiscono i propri rifiuti direttamente sulla spiaggia. Oltre 20 i sacchi di rifiuti raccolti rappresentati quasi del tutto da plastica proveniente dalle coltivazioni serricole : plastica bianca di copertura, plastica nera di pacciamatura, pezzi di impianti di irrigazione, fili e clips di polietilene per il sostegno delle piantine di pomodoro, manichette, contenitori di fitofarmaci, contenitori di polistirolo per piantine, reti antivento, ma anche reti da pesca, contenitori per liquidi, tappi di bottiglie di plastica e bottiglie di vetro.  Diversi i bambini  che si sono uniti spontaneamente ai volontari, segno che i giovanissimi sono molto sensibili  al problema dell’abbandono dei rifiuti più degli adulti. La partecipazione a questa iniziativa testimonia che il mare e le spiagge sono sempre più percepite dai cittadini come bene comune che occorre difendere dall’incuria dei cittadini, dalla scarsa attenzione delle  amministrazioni comunali e  dai tentativi di privatizzazione come stava accadendo a Randello. Non basta la sistemazione di cestini per la raccolta differenziata e una periodica superficiale pulizia, la spiaggia di Branco Piccolo necessita di una radicale bonifica e di un’opera di rinaturalizzazione con la formazione di dune primarie. “Confidiamo in un intervento definitivo dell’amministrazione comunale che restituisca la spiaggia a tutti i cittadini nelle condizioni di alcuni decenni fa”, dice Legambiente.