Esami di Stato, ‘svelate’ le prime tracce della prova di italiano

277

Sono 3.216 gli studenti iblei che questa mattina stanno affrontando la prima prova degli Esami di Stato 2019.

Ecco le prime tracce rivelate:

  • Il porto sepolto, confluita nel 1942 nella raccolta L’allegria, di Giuseppe Ungaretti.
  • Eredità del Novecento di Corrado Stajano.
  • Il giorno della civetta di Leonardo Sciascia. Il romanzo racconta la storia di alcuni omicidi commessi dalla mafia e della lotta del comandante dei Carabinieri Bellodi per scoprire la verità ed arrestare i colpevoli.

Altre tracce: Gino Bartali, il campione di ciclismo che ha salvato numerosi ebrei; Carlo Alberto Dalla Chiesa, ucciso dalla mafia insieme alla moglie Emanuela Setti Carraro. I maturandi devono realizzare un testo prendendo spunto dall’accaduto attraverso letture e le conoscenze personali, brano di Montanari “Istruzioni per l’uso del futuro”; brano di Fernbach su illusione conoscenza.