La ‘Notte bianca della Politica’. Ecco il programma dell’evento

146

È Ragusa a ospitare la prima edizione della “Notte bianca della politica”. Venerdì 15 e sabato 16 novembre, l’auditorium della Camera di commercio sarà il teatro di un evento unico che intende portare il dibattito e il confronto sulla politica fuori dai social e dagli slogan. In programma diversi appuntamenti durante i quali, alcuni tra i più importanti docenti e studiosi della politica presenteranno i loro volumi e dialogheranno con il pubblico.

Il programma. Ad aprire i lavori, venerdì alle 17.30, sarà la lectio magistralis del professore Paolo Pombeni, docente emerito di Scienze politiche all’Università di Bologna, e autore di diversi saggi, tra cui quelli su De Gasperi e Dossetti, che presenterà il libro “La buona politica”.

Seguiranno gli appuntamenti con Tiziana Noce che presenterà il libro “Donne di fede. Le democristiane della secolarizzazione”; con Francesco Filippi, storico della mentalità e formatore, che presenterà il libro “Mussolini ha fatto anche cose buone”; con Gianluca Passerelli che presenterà il volume “La Lega di Salvini’”.

Sabato, dalle 17, spazio a Nicola Antonetti, e Massimo Naro che presentano “Il municipalismo di Luigi Sturzo”; a Piero Ignazi, presenterà il libro dal titolo “Partiti e democrazia’”; a Chiara Tintori presenterà il libro-intervista al gesuita Bartolomeo Sorge, dal titolo “Perché il populismo fa male al popolo?”; a Leonardo Morlino e Francesco Raniolo che presentano il saggio “Come la crisi cambia le democrazie”.

La tavola rotonda finale. Alle 22, la “Notte bianca della politica si concluderà con la tavola rotonda con tutti gli autori sul tema: “Un futuro per l’Italia: tra identità in cerca di partiti e partiti in cerca di identità”.

Perché una Notte bianca dedicata alla politica? «Perché – spiega l’ideatore Giorgio Massari – si vuole ridare dignità alla politica, vogliamo conoscere la politica per cambiarla. Un’occasione per capire i meccanismi reali della politica, confrontarsi con le idee, riflettere sulla nostra democrazia ed i valori della costituzione.Ma anche perché esiste la necessità di far crescere e formare in termini di cultura democratica e di civismo le nostre comunità, a partire proprio dal Mezzogiorno. Al tempo in cui gli uomini e le donne del tempo presente sembrano prigionieri di una cultura individualista, chiusi in relazioni autistiche nel web, sopraffatti dalla diffidenza reciproca, tornare a pensare insieme il bene comune di una comunità, a pensarsi come comunità di destini, a rimettere al centro il pensiero, il ragionamento e lo sforzo per una lettura critica della realtà, è un fatto veramente sfidante e rivoluzionario, è la via per tornare a coltivare l’umanità dell’uomo e di ogni uomo».

Organizzazione. La Notte bianca della Politica è promossa dalle associazioni “Scuola di formazione politica Italia Prossima” ed “Hereusium” con la collaborazione e il patrocinio di Comune di Ragusa, Camera di commercio del Sud Est della Sicilia, Università telematica Pegaso, Banca Agricola Popolare di Ragusa.

Crediti formativi. L’Università Telematica Pegaso rilascerà, su richiesta, ai docenti di ogni ordine e grado e agli studenti delle scuole medie di secondo grado, degli attestati di partecipazione ai fini del conseguimento dei crediti formativi.