Elisa non ha ‘mollato’. La storia della giovane vittoriese commuove l’Italia

5025

È una perla rara Elisa, la ragazza di Vittoria la cui foto e storia stanno facendo il giro del web grazie al giornalista Carmelo Abbate e al suo format editoriale, Storie Nere, esclusivamente veicolato attraverso i suoi canali social, in cui racconta storie riguardanti sia la gente comune che personaggi famosi.

Elisa è una ragazza cresciuta in una famiglia umile. In casa l’acqua si riscaldava nel pentolone, niente scaldabagno.

Suo papà soffriva di crisi epilettiche. E lei già da piccola, impara a tenergli la testa affinché non si faccia male.

Anche la mamma di Elisa non sta bene, un’infezione le ha distrutto il femore e non riesce a camminare. A diciotto anni la giovane vittoriese si diploma, vorrebbe andare a studiare all’università a Ferrara, ma i suoi genitori non possono permetterselo economicamente. Lei allora prende i suoi risparmi e decide di iscriversi ugualmente. A Ferrara va di nascosto con l’autobus e ritorna ogni fine settimana per stare accanto ai suoi genitori. Purtroppo nel 2015, suo padre ha una crisi epilettica mentre è fuori casa da solo, sbatte la testa contro un sasso e muore.

Elisa continua a studiare e al suo primo esame prende 30. Decide che è il momento di rivelarlo alla mamma che la incoraggia piena di amore e orgoglio. Nel 2017 Elisa rischia di perdere anche la madre per un’infezione all’intestino, ma la donna ce la fa.

La coraggiosa ragazza riesce a laurearsi, continua gli studi per conseguire la laurea specialistica e nel frattempo lavora. Per lei è tutto più difficile, ma va avanti.

Elisa è uno straordinario esempio di forza, coraggio e determinazione, è la bellissima dimostrazione che con sacrificio si può fare tutto, anche se vivi nella provincia più a sud d’Italia.

La sua storia ha commosso tutta Italia: ha fatto il giro del web e vale la pena leggerla e rileggerla, perché è un’iniezione di speranza.

Grazie, Elisa, hai tanto da insegnare!