Vincenzo Guastella a Tv2000: “Da paracadutista della Folgore a diacono”

1093

Io provengo dalla Parrocchia San Giuseppe Artigiano di Ragusa che è una parrocchia molto viva, soprattutto a livello giovanile” si presenta con queste parola don Vincenzo Guastella a Tv2000, ospite del programma ‘Bel tempo si spera’ condotto da Lucia Ascione.

Vincenzo, divenuto diacono lo scorso 28 novembre, ha 31 anni, è cresciuto a Ragusa e racconta che “Fin da piccolo il mio rapporto con Dio è stato particolare”.

Poi il distacco negli anni dell’adolescenza.

Io avevo tutto, un lavoro di cui ero innamorato, gli amici, una ragazza, però mi mancava qualcosa, mi mancava quel qualcosa che mi rendeva davvero felice e soddisfatto”.

Si arruola nell’Esercito, riuscendo ad entrare nella Brigata Paracadutisti “Folgore”. Decide di andare in missione in Afghanistan, perché aveva sentito parlare della triste realtà dei bambini soldato ed “io volevo partecipare proprio per salvarne almeno uno.

Un infortunio però, lo ha però costretto a rinunciare alla missione in Afghanistan e, a casa, ha appreso dell’attentato a un mezzo militare italiano nel quale avevano perso la vita diversi soldati.

Arrabbiato e deluso, decide di tornare nella parrocchia dell’infanzia e lì, da un colloquio con il suo parroco, la svolta e il ritorno tra ‘le braccia di Dio’.

Adesso Vincenzo è diacono della Parrocchia Sacro Cuore di Ragusa.