Detenzione illegale di armi e spaccio: arrestato socio de Le Capannine di Catania

161

Salvatore Raciti, socio dello stabilimento balneare Le Capannine del lungomare Plaia, è stato arrestato da militari della Guardia di Finanza del comando provinciale di Catania per detenzione illegale di armi e munizioni e per spaccio di stupefacenti e falsificazione monetaria.

Nei bungalow del lido sono stati ritrovati una carabina calibro 5,5 mm modificata, una pistola con matricola parzialmente abrasa e completa di caricatore contenente 10 cartucce 9×21,  oltre a un coltello, un giubbotto antiproiettile e altro.

Sequestrati anche diversi bilancini e modiche quantità di marijuana e hashish, 3.000 euro in contanti e due banconote false. La Procura di Catania ha disposto il trasferimento di Raciti in carcere.