La Sicilia meta turistica perfetta, che incanta i lettori del Washington Post

167

Perché la tua prossima vacanza dovrebbe essere in Sicilia? Così il Washington Post titola un articolo pubblicato il 29 gennaio.
Il più diffuso e più antico giornale di Washington dà alcuni consigli ai suoi lettori sui motivi per cui scegliere la Sicilia come prossima meta turistica: per la cultura, il clima, la convenienza economica e il dialetto siciliano.
“La vertiginosa successione di vari conquistatori – si legge all’interno dell’articolo –  e di regni nell’isola ha lasciato affascinanti resti architettonici, tra cui alcune delle antiche rovine greche, le migliori che si siano conservate nel mondo. Inoltre il cibo è ottimo e lo scenario è incantevole”.

Il quotidiano statunitense consiglia poi, tre diversi periodi in cui visitare la nostra Isola: aprile, ottobre e l’estate.

Secondo il Washington Post inoltre il modo migliore per visitare la Sicilia è affittando un’auto.
E poi siccome la lingua locale e le tradizioni sono importanti, il Washington Post consiglia ai lettori di salutare la gente del posto usando un simpaticissimo “salutamu” al posto del classico “ciao”.

Non mancano infine i riferimenti al cibo, dove si consiglia di mangiare assaggiare le arancine, le melanzane in tutte le sue versioni, specialmente la caponata, i bucatini con le sarde e i cannoli.