Coronavirus, ancora un calo dei contagi. Ma i decessi restano tanti

920

Guariti: 894 (totale 8.326), i nuovi contagi sono 3.612 (totale dei contagiati al momento 54.030), 28.697 persone sono isolamento senza sintomi o con sintomi lievi, 3.393 in terapia intensiva (6%), i decessi, nella giornata di oggi, sono stati 743 decessi (totale 6.820), mentre ieri erano stati 601.

Sulla durata delle misure di contenimento, il rappresentante dell’Istituto superiore di sanità ha spiegato: che la data del 31 luglio come termine della fine delle “attuali misure di contenimento mirate alle attività lavorative non essenziali e al contenimento” non è corrispondente al vero. Nel senso la data prevista per la ‘ripresa’ è il 3 aprile, anche se ovviamente nei giorni precedenti “verranno prese le decisioni del caso in funzione dell’evoluzione epidemiologica”.

Nei fatti, è molto difficile che il 3 aprile si torni alla normalità e si esca tranquillamente di casa. I dati mostrano un lieve calo progressivo dei contagiati, ma i numeri sono ancora alti, così come in salita, rispetto a ieri, è il numero dei decessi.

Per questo è ancora presto, come ha chiarito l’Organizzazione mondiale della sanità, fare alcuna valutazione sulla situazione.