A famiglie in difficoltà, il Comune di Modica pagherà affitti di marzo e aprile

266

Dopo i buoni spesa, un’altra iniziativa da parte del Comune di Modica per mitigare gli effetti di questo particolare momento storico sui propri cittadini. Il Sindaco e la Giunta hanno elaborato un piano di pagamento degli affitti di cui potranno beneficiarne sia privati cittadini che attività commerciali. La manovra, che utilizzerà le risorse previste nel Bilancio di Previsione 2019-2020, anno 2020, per attività inerenti lo sviluppo economico ed interventi per attività culturali si sviluppa come segue:

Per le attività commerciali, artigianali, e servizi all’infanzia (asili nido e ludoteche),essa va ad aggiungersi agli effetti del Decreto Nazionale che consente di ottenere il 60% sul credito di imposta per il mese di marzo nella prossima dichiarazione dei redditi, mettendo a disposizione il rimanente 40% per una quota massima per ogni azienda di 1000 euro al mese sia per il mese di marzo che per quello di aprile. Ad usufruirne le attività che sono rimaste chiuse del tutto in questo periodo a causa dei Decreti e che non abbiano svolto neanche lavoro interno a porte chiuse.

Per i privati cittadini che sono in affitto,  viene pagato per intero (fino a un massimo di 400 euro mensili) sia canone di marzo che quello aprile. Ad usufruirne saranno quelle famiglie che in questo periodo non hanno modo di garantire il pagamento del canone di affitto a causa di una sensibile riduzione del reddito familiare dovuto a motivi riconducibili all’emergenza Covid19.

Per accedere ai benefici di questa manovra  basta presentare un’autocertificazione, modulo scaricabile dal sito ufficiale del Comune di Modica, allegando il contratto di affitto e il codice IBAN del proprietario dell’immobile che riceverà il bonifico. La domanda si potrà presentare dal primo di aprile all’undici di aprile.

“Stavamo studiando  questa manovra già da diversi giorni. Insieme alla Giunta e ai consiglieri di maggioranza abbiamo voluto attendere l’entità degli stanziamenti dello Stato per gli acquisti alimentari dirottando quelli che avevamo già stanziato e programmato di stanziare per il pagamento degli affitti. In questi giorni – continua il Sindaco Abbate – la maggior parte di richieste di aiuto che ho ricevuto vertevano proprio sul problema del pagamento dei canoni di locazione. Così siamo intervenuti in maniera decisa stanziando ben 330 mila euro (111 per le famiglie e 219 per le attività commerciali) che costituiranno una grossa mano di aiuto per tutti i cittadini oltre che una novità assoluta nel panorama nazionale. Questa misura si aggiunge a quelle già messe in campo da settimane negli sgravi dei tributi locali e nell’erogazione dei buoni spesa. Naturalmente non ci fermeremo qua ma sono al vaglio altri provvedimenti per aiutare quante più persone possibili”.

Per accedere ai benefici mandare una email all’indirizzo:

[email protected] (per i privati cittadini) tel 3466558186

sviluppo[email protected] (per le attività commerciali) tel 3341018096