Coronavirus: una guida per i familiari dei malati di Alzheimer, 10 consigli utili

117

Redatto un decalogo, una sorta di guida, per i familiari dei pazienti con Alzheimer che il Centro Diurno Alzheimer – UOC di Psichiatria Ragusa e Vittoria, ha pubblicato sul sito nella pagina Facebook dell’Asp di Ragusa.

Dieci consigli utili per fornire ai familiari gli strumenti necessari  per gestire i propri cari in una condizione straordinaria come quella che si sta vivendo a causa dell’emergenza da Covid-19.

La quotidianità con un malato di Alzheimer, per i familiari, è complessa da gestire, in questo periodo in cui siamo giustamente costretti a rimanere tutti in casa. Per questo motivo è possibile proporre, alle persone con demenza, attività e gesti quotidiani che possano aiutarli a stare meglio e vivere con maggior serenità questo difficile periodo.

Rivedere vecchie foto e oggetti appartenenti al passato, riordinarli e farsi raccontare storie su quegli oggetti, per una persona affetta da demenza, significa aiutarla a recuperare la memoria di esperienze personali. Le foto possono stimolare la creazione di un album personale di ricordi ed esperienze di vita.

Oppure ricordare vecchie canzoni. Il suono e vecchie canzoni care alle persone con demenza sono utili per far tornare alla mente emozioni e ricordi. Anche danzare, battere le mani seguendo il ritmo di una canzone, il ritmo di una melodia, crea un’occasione per muovere il corpo, le braccia e le mani.

L’importanza del movimento, per la persona con demenza, è molto utile per mantenere la propria mobilità: camminando negli spazi più ampi dell’appartamento oppure, ove possibile, in terrazzo. Anche esercizi semplici, come alzarsi e sedersi dalla sedia, aiutano a mantenersi attivi.

Anche la routine è di fondamentale importanza. Per questo è consigliabile programmare le attività della giornata rispettando gli orari del pasto, sonno e veglia. La programmazione delle attività giornaliere, soprattutto nelle ore serali, aiuta a ridurre la “sindrome del tramonto”, ossia una condizione che crea un mix di segnali psichiatrici quali confusione, agitazione e delirio.

Rispettare le norme igienico – sanitarie con le persone affette da demenza vanno sempre rispettate: frequente lavaggio delle mani, pulizia e disinfezione degli ambienti e degli oggetti. È una pratica importante soprattutto se è presente un assistente familiare che frequenta altri ambienti. È consigliabile per la persona con demenza avere una manopola inumidita con sostanze disinfettanti.

I contatti: 0932 – 600.554 /0932 – 600.233 

Mail: [email protected]

Il decalogo completo è scaricabile nel sito dell’Asp: https://bit.ly/3bInpzf