Covid-19, altro decesso al ‘Maggiore’. Salgono i contagi

8067

Salgono, per fortuna lentamente, i casi di positività al COVID nella provincia di Ragusa. Due pazienti, intanto, sono stati dimessi dal reparto di Malattie Infettive. Si registra un nuovo ricovero proveniente da Noto.
Purtroppo, si sono aggravate, improvvisamente, le condizioni di un anziano paziente proveniente da fuori provincia che è deceduto nel reparto di Malattie Infettive, pochi minuti fa. Si tratta di un 77enne di Rosolini.

Attualmente sono 8 i ricoverati: 5 in Malattie Infettive e 3 in prognosi riservata. Due i ricoverati nella giornata di ieri, un ragusano e un poliziotto di Noto. Entrambi sono nel reparto di Malattie Infettive.

Tra i positivi un migrante dell’hot spot di Pozzallo, giunto nella mattinata di ieri, che oggi è, però, asintomatico ed è isolato all’interno della struttura dove si stanno seguendo le procedure previste di sanificazione e di controllo degli operatori sanitari. Agli stessi verrà effettuato il tampone nei prossimi giorni.
L’Azienda Sanitaria di Ragusa ha informato le ASP di Palermo e Agrigento ai fini di una sorveglianza epidemiologica su eventuali contatti stretti con operatori.

Da stamattina in funzione i punti di prelevamento tamponi a Scicli, Comiso e Ragusa presso i quali si sono recati cittadini contattati dall’ASP per effettuare il prelievo. Le attività proseguiranno nei prossimi giorni.

Fino a ieri sera sono stati effettuati quasi 1300 tamponi a cui si aggiungono i numerosi prelievi, fatti oggi, e, al momento, sono in attesa di essere processati, presso il Laboratorio, oltre 200 tamponi.