Cassì: “Non si potrà trasferirsi nelle seconde case solo nel weekend”

2388

Intervento del sindaco di Ragusa Peppe Cassì in riferimento all’ordinanza del Presidente Musumeci attiva da lunedì 4 maggio:

“Facciamo un po’ di chiarezza sulle ‘seconde case’.
In tanti vorrebbero andarci per trascorrere i week end, al mare o in campagna, ma le prescrizioni governative, rispetto alle quali un sindaco non ha ovviamente potere di deroga, al momento lo escludono.
Di conseguenza anche a Ragusa, sebbene molte ‘seconde case’ si trovino all’interno dello stesso Comune, vige il divieto di raggiungerle, se non per motivi di necessità o per prendersi cura di spazi verdi e giardini, essendo peraltro in tal caso consentito lo spostamento in auto solo a una persona per nucleo familiare, limitatamente al tempo indispensabile per svolgere la mansione prevista, e solo nei giorni feriali.
Con l’ordinanza regionale di ieri, dal 4 maggio in Sicilia sarà possibile raggiungere le seconde case per il trasferimento stagionale, da soli o con il proprio nucleo familiare. Ci si potrà quindi trasferire per la bella stagione, come molti sono soliti fare. Che si vada a vivere al mare, in campagna o che si resti in città, sarà comunque consentito spostarsi per motivi di lavoro, necessità, salute e, dal 4 maggio, per incontrare congiunti. Ciò che non si potrà fare è trasferirsi nelle seconde case per il solo weekend.
Le nuove regole saranno valide fino al 17 maggio; dopo è possibile che diventeranno ancora più permissive o, nel caso malaugurato in cui risalissero i contagi, più restrittive. È una situazione necessariamente in evoluzione”.