Flash Mob ricco di colori a Ragusa per una una scuola sicura

108

Flash Mob sentito e partecipato ieri pomeriggio in Piazza San Giovanni a Ragusa.

Ad animarlo docenti, famiglie e alunni di ogni età in concomitanza con la manifestazione nazionale organizzata dal comitato “Priorità alla scuola”.

Presenti una cinquantina di persone tra cui molti bambini. Il problema della riapertura a settembre delle scuole rappresenta una grande preoccupazione per tutto il personale scolastico e anche per le famiglie.

La presentazione delle linee guida alle organizzazioni sindacali. , avvenuta giorno 24, preoccupa tutta la società: la riduzione del tempo scuola (le ore di lezione si ridurrebbero a 40 minuti), la possibilità di accorpare insegnamenti affini, i doppi turni non soddisfano le richieste dei sindacati e le aspettative delle famiglie.

Viene pure demandata ai dirigenti scolastici e ai sindaci la possibilità di organizzazione e l’ autonomia nella gestione della riapertura.

“Solo con l’aumento di un organico adeguato, afferma Graziella Perticone, segretaria generale della FLC CGIL di Ragusa, si potrà garantire la sicurezza nelle aule scolastiche e una didattica migliore.

Ovviamente la possibilità di incrementare gli organici darebbe oltretutto la possibilità di garantire il rientro di molti docenti ancora titolari in altre province e l’assunzione di precari”.