Pozzallo, controlli della Guardia Costiera sulle navi

148

Continuano incessanti le attività della Guardia Costiera di Pozzallo anche a tutela dell’ambiente. Si è conclusa oggi, infatti, un’intensa operazione di verifica e controllo dei combustibili utilizzati dalle navi che approdano in porto e che ha condotto, sotto il coordinamento del Comandante C.F. (CP) Pierluigi Milella, il personale specialista in materia di sicurezza della navigazione ad ispezionare le navi mercantili all’ormeggio. In particolare, i militari, una volta a bordo, hanno verificato la tenuta di registri e documenti della nave nonché prelevato alcuni campioni di combustibile in uso da sottoporre ad analisi presso il laboratorio chimico delle agenzie delle dogane e dei monopoli di Catania. I risultati hanno attestato l’utilizzo da parte di una nave ormeggiata in banchina di combustibile non a norma per la presenza di un contenuto di zolfo superiore ai limiti previsti ed è stata, pertanto, elevata una sanzione di 30.000 € al Comandante della nave. I controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni al fine di verificare il rispetto a bordo dei limiti stabiliti dalle vigenti norme nazionali e comunitarie in materia di tenore di zolfo dei combustibili per uso marittimo, così da ridurre le emissioni in atmosfera. Questa attività si inserisce nella più ampia azione di tutela ambientale che il Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera svolge quotidianamente su tutto il territorio nazionale, alle dirette dipendenze del Ministero dell’Ambiente, della Tutela del Territorio e del Mare.