Cinquemila uova ‘postdatate’, blitz della Guardia di Finanza

916

I carabinieri del reparto tutela agroalimentare (R.A.C.) di Messina con il supporto dell’Arma territoriale in un’impresa avicola del ragusano hanno accertato l’apposizione, sugli imballaggi delle uova, di una data successiva a quella dell’ispezione. Le uova erano postdatate. I titolari sono stati denunciati per tentata frode in commercio e le 5.000 uova, munite di data di scadenza e di lotto falsificato sono state sequestrate. Il sequestro è avvenuto alcuni giorni fa nell’ambito dei controlli di aziende del comparto avicolo.