Da mamma a mamma, si conclude il corso on line sull’allattamento al seno

73

Si conclude domani, 23 ottobre, sempre in modalità online, il Corso di Promozione dell’allattamento al seno peer to peer “Da mamma a mamma”. Il percorso formativo era iniziato nel mese di maggio u.s.

Un percorso di self-help della durata di venti ore promosso e gestito dalla referente dr.ssa Oriana Iacono, Neonatologa del Reparto UTIN e dai componenti del Team Allattamento al Seno. 

L’appuntamento conclusivo del percorso formativo era stato organizzato in due giornate il 23 e 24 ottobre nella sede del Centro Polifunzionale di Ragusa, con la partecipazione delle mamme che hanno praticato il percorso, ma, a seguito dell’emanazione dell’ultimo Dpcm si è optato per la modalità online.

Il collegamento avverrà a partire dalle ore 15.00 fino alle ore 19:15. 

Nella scaletta della programmazione è previsto il saluto del direttore generale, arch. Angelo Aliquò e del direttore sanitario aziendale, dr. Raffaele Elia. 

È previsto un test di verifica e, successivamente, sarà consegnato un attestato di partecipazione alle mamme.

Le docenze del suddetto corso sono state affidate alle componenti del Team : dr.ssa Oriana Iacono, Neonatologa ospedale “Giovanni Paolo II”, Referente Team Allattamento; dr.ssa Daniela Bocchieri, psicopedagogista, membro del Team, Referente UOEPSA; dr.ssa Grazia Amoroso, ginecologa reparto Ostetricia e Ginecologia ospedale “Maggiore” Modica; dr.ssa Venerina Padua, pediatra Consultorio Scicli, dr.ssa Lucia Sparacino, ginecologa Consultorio Scicli; Graziella Mineo, ostetrica Consultorio 1 Ragusa. 

Relazione conclusiva del dr. Salvatore d’Amanti, dirigente medico, responsabile Consultori Familiari di Ragusa 1 e Santa Croce Camerina. 

Preziosa la collaborazione dell’UOS Comunicazione e Ufficio Stampa. 

Il Corso ha avuto come obiettivo l’implementazione dell’allattamento esclusivo al seno fino al sesto mese di vita.

La formazione, su base volontaria, di mamme-tutor, permetterà alle stesse di svolgere la funzione di peer-councelor.

Si tratta di un’attività che potrà essere svolta in reparto e in consultorio, su base volontaria, svolgendo un’importante funzione di supporto durante la degenza in ospedale e dopo la dimissione, essenziale sia per il successo dell’allattamento, sia per un sostegno su base esperienziale della nuova funzione di neogenitorialità e di impostazione della coppia.

L’allattamento al seno dovrebbe essere il normale proseguimento della gravidanza, la naturale continuazione che prende forma durante il momento della nascita. 

Il piccolo, appena nato segue il proprio istinto, si ‘arrampica’ sul corpo della propria mamma e, da solo, si attacca al suo seno con “bravura e competenza”. 

Purtroppo, ancora oggi, l’allattamento è poco conosciuto e poco sostenuto.