Una piantagione di droga in casa: arrestato un comisano

760

Nella mattinata di giovedì 12 novembre in Comiso, i Carabinieri della Compagnia di Vittoria congiuntamente a personale dello Squadrone Eliportato Cacciatori “Sicilia” e del Nucleo Cinofili di Nicolosi, a conclusione di un più ampio servizio straordinario finalizzato alla ricerca di armi e droga, hanno tratto in arresto – in flagranza di reato – per coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti Salvatore Catauro, 30 anni, già noto alle forze di polizia, disoccupato di Comiso.

Durante una perquisizione domiciliare presso l’appartamento in uso al giovane 29enne, i Carabinieri hanno trovato – nascosti in varie stanze – oltre 130 grammi di marijuana già essiccata, contenuta all’interno di 5 barattoli, nonché un bilancino di precisione. Inoltre, il giovane pusher aveva scelto un casolare rurale, adiacente alla propria abitazione, per la coltivazione di una piccola piantagione di stupefacente: all’interno di esso, infatti, i militari dell’Arma hanno rinvenuto altre 5 piante, di diverse qualità, contenute all’interno di alcuni vasi aventi altezza variabile tra 0,50 centimetri e 2,20 metri.
L’intero materiale rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

L’arrestato, in attesa dell’udienza di convalida, è stato ristretto ai domiciliari disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Ragusa.